0

Sanremo 2017, vince Francesco Gabbani: l’intervista!

Francesco Gabbani vince il Festival di Sanremo 2017. Supera la favorita Fiorella Mannoia e con Occidentali’s Karma entra nell’albo d’oro del Festival. Al terzo posto Ermal Meta.

Francesco gabbani

Francesco gabbani

Dalle Nuove proposte del 2016 alla vittoria nei Big.
Per me era già un trionfo condividere il palco con artisti del clibro di Fiorella mannoia. Non mi aspettavo questa vittoria.
Ci sperava?
In un angolino del mio cuore. Sono ancora incredulo, sono gioioso ma devo realizzare. Un’altra soddisfazione in un anno speciale.
Il futuro?
Fare ancora musica con semplicità e spontaneità. E avere tante persone che si affezionano a me.
Andrà all’Eurovision a rappresentare l’Italia?
Sì.
Sanremo è amore?
Se la canzone è bella e parla d’amore nessun problema. Il problema è se parla d’amore..male.
Il momento più emozionante?
Quando ho vinto!
Il testo cosa racconta?
Una comprensione di me stesso che si estende a tutti noi ocidentali. Di base prende in giro il nostro tentativo di avvicinarsi alle culture orientali. Vanno rispettate quelle culture. Noi ci pavoneggiamo di essere acculturati.
Segue qualche filosofia?
Nessuna in particolare, voglio però informarmi. L’analisi parte da me in questo senso.
Cosa dona la musica?
Vibrazioni.

I finalisti di Sanremo 2017

I finalisti di Sanremo 2017

0

Fiorella Mannoia è Combattente

A distanza di due anni dal suo ultimo progetto discografico, il 28 ottobre esce Combattente, il nuovo album di inediti di Fiorella Mannoia anticipato dall’omonimo singolo, in radio e in digitale dal 23 settembre.

Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia

“Tutti combattiamo –dichiara Fiorella Mannoia– per un’idea, un amore, un’ingiustizia, un traguardo… in generale per il diritto di essere felici”. Molte le “firme” che hanno collaborato alla realizzazione dell’album, autori della nuova generazione, ma anche storici nomi della canzone d’autore: Ivano Fossati, con il quale Fiorella torna a collaborare dopo qualche anno, poi Giuliano Sangiorgi, Federica Abbate, Cheope, Fabrizio Moro, Amara, ma anche la stessa Fiorella Mannoia insieme a Bungaro e Cesare Chiodo.

La cover di Combattente

La cover di Combattente

Dalle ore 16.00 di oggi, giovedì 15 settembre, nel circuito Ticket One e nei punti vendita autorizzati saranno in prevendita i biglietti del “COMBATTENTE IL TOUR” che vedrà Fiorella live sui palchi dei più prestigiosi teatri italiani da dicembre. Queste le date:
1 dicembre – Bergamo (Teatro Creberg)
2 dicembre – Brescia (Teatro Pala Banco)
4 dicembre – Firenze (Teatro Verdi)
5 dicembre – Bologna (Teatro Europauditorium)
7 dicembre – Ancona (Teatro Delle Muse)
9 dicembre – Bari (Teatro Team)
10 dicembre – Cesena (Nuovo Teatro Carisport)
12 dicembre – Milano (Teatro Degli Arcimboldi)
15 dicembre – Padova (Gran Teatro Geox)
16 dicembre – Torino (Auditorium Del Lingotto)
17 dicembre – Sanremo (Teatro Ariston)
20 dicembre – Livorno (Teatro Goldoni)
22 dicembre – Roma (Auditorium Parco Della Musica)

Nell’album “Combattente” sarà contenuta anche “Perfetti Sconosciuti”, il brano scritto da Fiorella Mannoia con Cesare Chiodo e Bungaro e che le è valso (al suo debutto come autrice e interprete di una colonna sonora) il Nastro D’Argento 2016 per la “Migliore Canzone Originale” nell’omonimo film diretto da Paolo Genovese. Una ritrovata passione, quella per il cinema, per Fiorella, che presto tornerà sul grande schermo nel film di Michele Placido “7 Minuti”, nelle sale dal 3 novembre, in cui recita il ruolo di una delle protagoniste. “Combattente” arriva dopo il successo dei due precedenti progetti discografici: “Fiorella” (2014), il doppio album certificato Platino che raccoglie grandi successi del repertorio di Fiorella, cover di significativi brani della musica italiana e preziosi duetti, e “A te” (2013), l’album interamente dedicato alle straordinarie canzoni di Lucio Dalla, anch’esso certificato Platino e recentemente proposto in tour.

0

Rock’n’Anto, ma quanto spacca Antonella Lo Coco

Ora che è tornata sarebbe da non fare più scendere dal palco. Perché lei ci mette la grinta e chi sta sotto il palco la assorbe. Nel suo girovagare per le piazze d’Italia, nel suo prepararsi a un futuro anche un po’ meno rock ma che sorprenderà, è salita sul palco della sua Reggio Emilia per la Festa dei 150 anni della Croce Rossa. Con lei sul palco Lorenzo Campani.

Antonella Lo Coco

Antonella Lo Coco

Avete presente i film western di John Ford? Quando i computer non esistevano e si correva davvero a piedi, sui cavalli, sulle carrozze? Immaginatela così, irrefrenabile, instancabile. Ha raccontato il suo repertorio e ha presentato quello che è il suo futuro, almeno in ambito rock.

Antonella Lo Coco con

Antonella Lo Coco con LOrenzo Campani

Da poco è uscita col singolo Non ho più lacrime, che anticipa il disco in arrivo nei prossimi mesi. Dietro di lei c’è anche Fiorella Mannoia, che la segue, la produce, contribuisce a farla ulteriormente crescere. Antonella è un talento speciale. Non si arrende mai e sa guardare il futuro diritto negli occhi. Sa trasformare la delusione in energia.

Antonella Lo Coco

Antonella Lo Coco

La nuova Antonella sposa al rock un elettro-pop raffinato che non snatura le sue idee, anzi le arrotonda e valorizza, fa arrivare le sue parole più dirette alla gente. Culla il sogno di un duetto con Fiorella Mannoia (ma assicura che non ne hanno ancora parlato) ma intorno a qualche bel sogno c’è tanta realtà. E un posto nella storia della musica italia.

La grinta rock di Antonella

La grinta rock di Antonella