0

L’Amore e la Violenza: sono i nuovi Baustelle

L’Amore e la Violenza è il titolo del nuovo album dei Baustelle in uscita a gennaio 2017 per Warner Music Italia.

Baustelle

Baustelle

Composto da 12 tracce, è prodotto artisticamente da Francesco Bianconi e mixato da Pino “Pinaxa” Pischetola. All’uscita del nuovo album, il settimo di inediti per i Baustelle, seguirà un tour che porterà la band ad esibirsi in alcuni dei teatri più prestigiosi d’Italia. Si parte con la data zero il 26 febbraio a FOLIGNO (Auditorium S. Domenico) per proseguire poi il 4 marzo a VARESE (Teatro Apollonio), il 5 marzo a TRENTO (Auditorium S. Chiara), il 6 marzo a FIRENZE (Teatro dell’Opera), il 13 marzo a ROMA (Auditorium Parco della Musica / Sala S. Cecilia), il 14 marzo a BOLOGNA (EuropAuditorium), il 15 marzo a PESARO (Teatro Rossini), il 20 marzo a MILANO (Teatro degli Arcimboldi), il 29 marzo a TOLMEZZO (Udine, Teatro Candoni), il 7 aprile a TORINO (Teatro Colosseo), il 12 aprile a GENOVA (Teatro Piazza Delle Feste / Anteprima Supernova), il 13 aprile a MASSA (Teatro Guglielmi), il 18 aprile a BARI (Teatro Petruzzelli), il 19 aprile a PESCARA (Teatro Massimo), il 21 aprile NAPOLI (Teatro Augusteo). Sul palco, oltre a Francesco Bianconi (voce, chitarre, tastiere), Claudio Brasini (chitarre) e Rachele Bastreghi (voce, tastiere, percussioni), ci saranno Ettore Bianconi (elettronica e tastiere), Sebastiano de Gennaro (percussioni), Alessandro Maiorino (basso), Diego Palazzo (tastiere e chitarre) e Andrea Faccioli (chitarre). Il tour è a cura di Ponderosa Music & Art.

0

Baustelle, una bella pagina di musica italiana

Per chi non lo sapesse Baustelle è un gruppo che nasce a Montepulciano composto da Francesco Bianconi, Rachele Bestreghi e Claudio Brasini. Quale miglior modo per festeggiare 15 anni di storia se non con il loro primo album dal vivo?

Baustelle

Baustelle

di Carlotta Sorrentino

Esce venerdì 13 novembre col titolo Roma Live e raggruppa le registrazioni del tour 2012/2013, legato all’album Fantasma. Hanno unito i tre concerti romani come fossero un unico concerto, facendo nascere uno show inedito. L’idea di creare un album live nasce dopo il tour che viene registrato tutto ed è riascoltando le registrazioni che decidono di “fare un regalo al loro pubblico” rendendo queste registrazioni disponibili. I Baustelle si sono emozionati riascoltando le registrazioni e con questo album vogliono far emozionare anche i loro fan riportandoli a quel preciso momento storico “perché un disco di questo genere fotografa un preciso momento e una precisa sensazione e ti fa rivivere determinate emozioni, per questo non è stato semplice scegliere le canzoni. Abbiamo registrato tutti i concerti, sapendo che si trattava di eventi speciali e per noi molto emozionanti. L’album offre una scaletta varia dal punto di vista sonoro, con i brani più famosi del gruppo completamente riarrangiati.

La copertina richiama “un mondo hippie psichedelico di fine anni 60, non volevamo cadere nella solita copertina da disco live che solitamente è la foto di un concerto per cui abbiamo decidoso di creare graficamente una cover che evochi un concerto senza riproporre le solite immagini banali”. L’album è suddiviso in due parti che dividono in zona giorno, la parte più rock, e una zona notte, composta da ballad e canzoni sinfoniche. E’ disponibile in CD singolo, ma verrà realizzata una versione in LP doppio vinile 180 grammi a tiratura limitata e numerata. Per incontrare i loro fan i Baustelle hanno in programma tre appuntamenti nelle principali città italiane: lunedì 16 novembre, Firenze (Feltrinelli Red h.18.30); martedì 17 novembre, Milano (Feltrinelli piazza Duomo h.18.30); mercoledì 18 novembre, Roma (Feltrinelli in via Appia h.18.00).

0

Paola Turci, “Io sono” in tour!

Parte a giugno il tour estivo di Paola Turci, durante il quale l’artista presenterà l’ultimo disco Io sono (Warner Music) facendo tappa in alcune delle location più suggestive d’Italia, come Villa Ada a Roma e il Parco del Cavaticcio a Bologna.

Paola Turci (foto di Paola Palosci)

Paola Turci (foto di Paola Palosci)

“Mai come questa volta sono impaziente di iniziare un nuovo tour –racconta Paola Turci– sarò accompagnata dalla mia band ma per il resto ci saranno tantissime novità, a partire dalla musica, dagli arrangiamenti, dalle canzoni e anche da alcune date speciali in cui mi esibirò da sola. Abbiamo lavorato molto per dare a questo concerto il suono che avevo in mente da tanto tempo e che oggi sento mio fino in fondo. Potrei dire che Io sono questo concerto e che non vedo l’ora di portarlo in giro questa estate per chi vorrà ascoltarlo. Finalmente si parte!”. Durante questo tour, Paola Turci sarà accompagnata sul palco da Fabrizio Fratepietro (batteria), Pierpaolo Ranieri (basso) e Fernando Pantini (chitarra elettrica), presentando con la sua carica e grinta espressiva il nuovo disco e tutti i suoi più grandi successi. I suoni saranno curati dal fonico Mirko Cascio.

Queste le date del tour, prodotto e organizzato da Barley Arts (date in costante aggiornamento): il 5 giugno in Piazza Plebiscito a Lanciano (Chieti), il 6 giugno in Piazza Casu Padre a Fonni (Nuoro), il 13 giugno in Piazza Municipio ad Arpino (Frosinone), il 20 giugno alla Festa d’Estate di Vascon (Treviso), il 27 giugno al Bologna Pride al Parco del Cavaticcio di Bologna, il 9 luglio a Villa Ada a Roma, il 15 luglio al Pride Village di Padova, il 27 luglio in Piazza della Libertà a Montalbano di Fasano (Brindisi), il 15 agosto alla Rotonda Carducci di Tortoreto Lido (Teramo), il 19 agosto al Festival di Radio Onda D’Urto a Brescia. Radio Capital è la radio media partner ufficiale del tour di Paola Turci.

L’album Io sono (Effepi/Warner Music), entrato direttamente nella sua prima settimana di uscita nella top 10 dei dischi più venduti, celebra i 30 anni di carriera di Paola Turci affiancando dodici canzoni del suo repertorio completamente rivisitate in un’inedita veste acustico-elettronica a tre brani inediti: Io sono (scritta con Francesco Bianconi e Pippo Rinaldi “Kaballà”), Questa non è una canzone e Quante vite viviamo. Il disco, realizzato con la collaborazione artistica del produttore Federico Dragogna (Ministri, Le Luci della Centrale Elettrica, Iori’s Eyes), ripercorre l’itinerario artistico di Paola attraverso una mirata e personale selezione di brani che ne hanno segnato le tappe principali.