0

Francesco De Gregori porta in radio il mondo politico

L’8 gennaio sarà in rotazione radiofonica Mondo Politico, il nuovo singolo di Francesco De Gregori, estratto dall’album De Gregori canta Bob Dylan – Amore e Furto (Caravan/Sony Music), certificato disco di platino (certificazioni FIMI/GFK Retail and Technology Italia): “Political World è un brano che mi fa venire in mente un quadro di Bosch, Il giudizio universale –racconta Francesco De Gregori– Dylan l’ha scritta più di venticinque anni fa ma potrebbe essere stata scritta ieri”.

Francesco de Gregori

Francesco de Gregori

Francesco De Gregori sarà in tour (prodotto e organizzato da Caravan e F&P Group) da marzo 2016 nei principali club e teatri italiani, queste le date: il 5 marzo all’Atlantico Live di ROMA, l’8 marzo al Teatro Augusteo di NAPOLI, il 9 marzo al Teatro Team di BARI, l’11 marzo al Teatro Metropolitan di CATANIA, il 12 marzo al Teatro Golden di PALERMO, il 15 marzo al Teatro Colosseo di TORINO, il 17 marzo all’Obihall di FIRENZE, il 19 marzo al Teatro Carlo Felice di GENOVA, il 20 marzo al Teatro Regio di PARMA, il 23 marzo all’Alcatraz di MILANO, l’1 aprile al Teatro Europauditorium di BOLOGNA, il 2 aprile al Teatro Verdi di MONTECATINI, il 5 aprile al Teatro di Varese di VARESE, il 6 aprile al Teatro Pala Banco di BRESCIA, l’8 aprile al Nuovo Teatro Carisport di CESENA, il 9 aprile al Teatro La Fenice di SENIGALLIA (Ancona), l’11 aprile al Teatro Creberg di BERGAMO, il 14 aprile al Gran Teatro Geox di PADOVA, il 15 aprile al Teatro Alfieri di Castelnuovo di Garfagnana (Lucca) e il 16 aprile al Teatro Goldoni di LIVORNO. I biglietti sono disponibili su www.ticketone.it e nei punti vendita abituali (per info: www.fepgroup.it). RTL 102.5 è la radio media partner ufficiale dell’“AMORE E FURTO tour 2016” di Francesco De Gregori.

0

Il Vola…vola sull’Arena di Verona

La chiamano vintage, la loro musica. Perché sempre ritorna, perché sono evergreen e inediti che hanno nel dna il concetto di evergreen. Perché hanno fatto alzare più volte in piedi il popolo dell’Arnea di Verona. Il Volo sono il nuovo passaporto italiano dell’italianità nel mondo. Sono lo stimolo per i giovani a inseguire i sogni. Ho incontrato dopo Piero Barone, Gianluca Ginoble e Ignazio Boschetto dopo il live scaligero.

Il Volo all'Arena di Verona

Il Volo all’Arena di Verona

Ragazzi che emozione l’Arena piena, vero?
Dopo 24 concerti in Italia questa non potevamo avere una chiusura più bella.
Avete anche presentato il nuovo album L’amore si muove.
E’ stata una responsabilità ma vederlo cantare da tutti è stato un bel sospiro.
Chi è Il Volo?
All’estero ci chiedevano se facevamo opera o musica classica: non siamo classificabili, non siamo solo quello che la gente si aspetta, siamo versatili. Luciano Pavarotti cantava con Sting e con Zucchero noi con De Gregori e Fragola. Poi ci sono gli inediti (tra cui il magico Tornerà l’amore scritto da Claudi Franchini dei Serpenti, ndr) o sorprese come un Volare a samba arrangiato da Celso Valli.
Cosa è L’amore si muove?
E’ la nostra carta di identità poi ci divertiamo dal vivo: ognuno ha le sue caratteristiche ma ci unisce la musica. Per la gente è bello trovare tre concerti in uno.
Radici?
Dean Martin, Frank Sinatra, Placido Domingo, Claudio Villa…noi decidiamo cosa vogliamo cantare. I nostri papà hanno sempre creduto in noi. e questo è stato fondamentale.
Nel disco scelto di non fare duetti: perché?
E’ la prima volta che pubblichiamo un album nostro con molti inediti. Ci abbiamo pensato ma abbiamo rimandato al prossimo anno.
So che è in arrivo una sorpresa a ottobre…
Uscirà un album di Elvis Presley per i suoi 80 anni e ci siamo noi e Michael Bublè a duettare con lui. Poi a New York parteciperemo al Colombus Day e canteremo nella stessa sera di Tony Bennet e Michael Bublè.
Ora andate di nuovo all’estero.
Con questo tour vogliamo tornare in tutti i paesi, grazie anche all’Eurovision Song Contest che ci ha dato un apporto a livello europeo il 2016 sarà un anno di grandi concerti nel mondo.
Ecco perché L’amore si muove esce in tre versioni.
Sì. Il disco nella versione americana ha solo due canzoni inedite. Caruso non lo troviamo nella versione italiana. Tutte le versioni in spagnolo per il mercato latino-americano.
Ambizioni?
Nomination ai grammy, ci puntiamo!

Il Volo durante l'intervista

Il Volo durante l’intervista

Ci pensate a Sanremo, alla vostra vittoria al Festival?
Molti pensavano quanto sarebbe durato il successo ma il tour pieno di sold out ha dimostrato che questo mondo non finirà mai, speriamo di fare questo lavoro per una vita e di portare l’Italia nel mondo fieri di essere italiani. In origine potevamo essere presi in giro per il repertorio, essere etichettati come vecchi per il genere che proponiamo e invece è vintage e il vintage ritorna.
Un esempio?
Ha mai visto eseguire Granada con una giacca di pelle e uno che muove il braccio come fosse una manovella? Cantata da ventenni dà credibilità. Giorgio Napolitano dopo il concerto al Senato durante la sua presidenza disse che siamo un esempio perché prendiamo l’iniziativa e ci diamo da fare. Siamo accolti nel lusso del mondo ma veniamo dalla provincia, i ragazzi non hanno iniziative: “che facciamo?” si dicono e si fermano. Noi parliamo ai genitori, devono essere la benzina dei figli.
Descrivetevi.
Se non si vede Il Volo in concerto non si può capire che progetto siamo. Noi vogliamo far pensare al pubblico di essere a casa ma cantiamo sempre dal vivo. Siamo veri.
In tanti vostri titoli c’è la parola amore.
E un parola che ci piace.
Il duetto dei sogni?
Con Bono degli U2.

0

De Gregori canta Bob Dylan…Amore e furto

Uscirà il 30 ottobre De Gregori canta Bob Dylan – Amore e Furto, l’atteso nuovo album di Francesco de Gregori, 11 canzoni dell’artista americano tradotte in italiano e interpretate dal cantautore, con amore e rispetto.

Francesco de Gregori

Francesco de Gregori

“Tradurre Dylan è stata una grande avventura, in tutti i sensi –racconta Francesco De Gregori– E credo che non avrei mai potuto nemmeno pensare ad un progetto del genere se non avessi amato da sempre il suo straordinario repertorio e il suo incredibile talento di musicista. Per questo motivo il mio disco ha questo titolo: Amore e Furto, rubato a un disco di Dylan in cui lui stesso dichiarava esplicitamente le sue passioni musicali e le influenze che aveva subito. Furto, quindi, ma soprattutto amore per un grandissimo artista e per alcune delle sue più belle canzoni, forse non le più conosciute qui in Italia”.

Reduce dal grande successo del Vivavoce Tour, il 22 settembre all’Arena di Verona Francesco De Gregori sarà protagonista del concerto-evento Rimmel 2015, che ha registrato il sold out in prevendita. Insieme alle canzoni più amate dal suo pubblico, Francesco De Gregori, con l’aiuto e la complicità di Malika Ayane, Caparezza, Elisa, Fedez, L’Orage, Fausto Leali, Ligabue, Giuliano Sangiorgi, Ambrogio Sparagna e Checco Zalone, suonerà per la prima volta integralmente i nove pezzi di Rimmel, un disco che festeggia, senza dimostrarli, i suoi 40 anni.

Nel frattempo, Sony Music ha curato la nuova uscita in digipack degli ultimi album di Francesco De Gregori, precedentemente pubblicati da Caravan: “Il fischio del vapore” di Francesco De Gregori e Giovanna Marini (2002), “Pezzi” (2005), “Calypsos” (2006), “Left & right – Documenti dal vivo” (2007) e “Per brevità chiamato artista” (2008). Il 18 settembre saranno invece ripubblicati i vinili di “Alice non lo sa” (1973) e “Rimmel” (1975), contenenti le immagini e i poster originali dell’epoca.