0

Jefeo racconta il “suo” teenager

Uscito alla terza puntata dalla scuola di amici il rapper Jefeo non ha perso tempo e il 10 maggio è uscito con il suo album contenente otto tracce. Lo abbiamo incontrato per farci raccontare del suo album intitolato Teenager e qualche curiosità sulla sua musica.

Jefeo

Jefeo

di Carlotta Sorrentino

Parlami un po’ di Teenager, cosa rappresenta per te questo album?
Teenager è una raccolta brani di un teenager, io sono un teenager. In questi brani racconto quello che vedo e che vivo, quello che ogni ragazzo vive.
Quale è la traccia a cui sei più legato?
Le tracce a cui sono più legato sono Silenzio e Relax. La prima è importante perché l’ho scritta pensando alla mia famiglia, loro per me sono un punto di partenza molto importante. Il ritornello è come un urlo di liberazione per me. Relax invece è un controsenso, io sono molto paranoico e in certi momenti devo impormi di stare calmo.
Come mai hai scelto di chiamarti così?
Credo in molte cose mistiche, questo nome mi arrivato in sogno. Nel momento in cui mi sono svegliato mi era rimasto in testa quel nome, quindi ho deciso di chiamare così.
Cosa è che ispira la tua musica?
Il mio vissuto, l’ispirazione può arrivarmi da un momento all’altro quando mi arriva non riesco a fermarmi.
Il brano Silenzio è prodotto da Don Joe come è stato lavorare con lui?
Don Joe è uno dei miei idoli, io sono cresciuto con la musica dei Club Dogo, alla mia età (18 anni) molti ragazzi pagherebbero per tutto questo. Quando ero in studio con lui era un vero sogno che si realizzava. Grazie a Don Joe sono arrivati altri producer come i 2nd Roof e Sick Luke.
Nella cartella stampa c’è scritto che nutri l’esigenza di rivolgerti a tutti, dai bambini agli adulti, ma più precisamente quale pensi che sia il tuo pubblico?
Credevo di colpire principalmente bambini e ragazzi invece ho notato che riesco a prendere più gente anche adulti che magari mi hanno visto ad Amici e mi fermano per strada per dirgli che gli piacevo e che tenevano per me. Ovviamente il pubblico su cui punto tanto sono i ragazzi, i miei coetanei.
Qual eè il rapporto con i tuoi fan? Gli dedichi tanto tempo sui social?
A differenza di molti miei colleghi, io non mi sento arrivato da nessuna parte, sui social mi piace interagire con i miei fan. Penso di dedicargli il giusto tempo.
Loredana Bertè è ora una tua fan?
Io personalmente la amo! É la mia idola! Probabilmente non mi apprezza per una questione generazionale.
Della tua esperienza ad Amici, cosa hai amato e cosa hai odiato?
Sono contentissimo di aver partecipato ad Amici, è stata un’avventura che mi ha fatto scoprire chi sono. Dentro alla scuola di amici vivevo di musica 24 ore su 24 ed era meraviglioso, ho imparato tanto sulla mia voce e su chi sono.
Che consiglio daresti a un giovane che ha intenzione di partecipare a un talent?
É una scelta, dipende tutto da quello che uno ha in testa. Io non mi sento in grado di dare consigli.
L’estate è vicina, ti vedremo presto live?
Ci sono tante cose in programma, a breve pubblicheremo tutto.