0

Popolo del Rock, a lezione dai Green Day!

Un viaggio di due ore e mezzo in un oceano di energia. I Green Day hanno dato a tutti una lezione di rock. Alla faccia di chi li dava per finiti. Non per nulla Billie Joe Armstrong, il frontman, un paio di volte ha urlato “Siamo ancora vivi”.

Green Day a Bologna

Green Day a Bologna

Ho scelto Bologna per seguire il loro ritorno. Ed è stata una sorpresa. Non era la prima volta che mi trovavo di fronte a quell’onda d’urto di energia che si chiama Green Day. Billie Joe Armstrong ha trascinato i 16mila dell’Unipol Arena in un viaggio nella loro storia, che va da Jesus of Suburbia ad American Idiot fino a Working Class Hero e Boulevard of Broken Dreams. Si sono conservati il momento acustico per il finale ma hanno allentato leggermente il ritmo con un omaggio a George Michael e accenni acustici a Satisfaction dei Rolling Stones e Hey Jude dei Beatles. Hanno invitato fan sul palco, a condizione che per scendere si gettassero sulla folla; a un chitarrista dodicenne Billie Joe Armstrong ha regalato una chitarra. Si è rivisto il pogo violento degli anni Ottanta, si sono rivisti gli accendini. Una serata surrelmente moderna.

Green Day pirotecnici

Green Day pirotecnici

I Green Day non hanno mancato di sottolineare la loro avversione a Donadl Trump, con grande ironia il frontman si è presentanto come Billie Donny Trump. Il gelo esterno ha fatto reazione col caldo sprigionato dentro l’Arena creando una foschia affascinante. Chi non ha avuto la fortuna di vivere il loro concerto in queste quattro date nei palazetti tutte esaurite potrà recuperare il 14 giugno sul palco del Lucca Summer Festival nella serata che aprirà la ventesima edizione della manifestazione. Per la prima volta con loro ci saranno i Rancid, band simbolo del punk rock californiano che torna su un palco italiano dopo ben quattordici anni. Oppure il 15 giugno all’Autodromo di Monza. Sarà comunque uno spettacolo, ma certo che vederli nel centro storico di Lucca…potrebbe avere un sapore unico e speciale.

0

Arriva a Milano il “Reset Tour” di Gionny Scandal

Domenica 8 gennaio Gionny Scandal fa tappa finalmente a Milano per un imperdibile appuntamento dal vivo previsto dal suo “Reset tour” presso i Magazzini Generali di Via Pietrasanta 16. Il giovanissimo rapper presenterà dal vivo al grande pubblico i brani tratti dal suo ultimo album “Reset contenente ben 12 tracce e uscito lo scorso 14 Ottobre su etichetta Universal Music.

Gionny Scandal

Gionny Scandal

Considerato come uno dei migliori giovani talenti della scena rap odierna e contraddistinto da una personalità unica Gionny è stata une delle rilevazioni hip hop di questi ultimi anni in grado di unire il rap a melodie elettroniche e innovative. Accanto ai brani del nuovo lavoro, durante la performance di Gionny ai Magazzini non mancherà l’occasione di ripercorrere la sua storia e i suoi maggiori successi. Sarà inoltre possibile riascoltare “Buongiorno”, singolo che ha anticipato l’uscita del nuovo progetto e che ha già superato le oltre 5 milioni di views su Vevo. I biglietti per assistere allo show sono già disponibili in prevendita su www.mailticket.it presso i circuiti di vendita abituali o acquistabili direttamente in loco.

0

Coffee or Not, alt-pop progressivo dal Belgio: ecco le date del tour in Italia

I Coffee or Not tornano in Italia con un tour di concerti curato da Rocketta Booking. La band alt-pop di Bruxelles, che ha pubblicato il suo quarto disco a inizio 2016, è impegnata in un tour europeo iniziato lo scorso settembre e che, dopo la tappa italiana tra gennaio e febbraio 2017, proseguirà in Germania, Francia, Spagna e Portogallo. La musica dei Coffee or Not, ipnotica e progressiva, alterna e somma loop introspettivi a esplosioni di batteria o onde eteree a grida, con l’obiettivo di arrivare alla pancia di chi ascolta. Sul palco, Soho Grant (tastiera, voce, batteria) e Renaud Versteegen (batteria, chitarra elettrica, loops, voce) offrono concerti accattivanti, dinamici e pieni di energia, che portano il pubblico in altri luoghi.

Coffee or Not

Coffee or Not

Le date del tour:
venerdì 13 gennaio: TUCAN’S, Bergamo
sabato 14 gennaio: 8BIT ART LAB, Montelupo Fiorentino
domenica 15 gennaio: LA CANTERA, Cesena
mercoledì 18 gennaio: BEBOP, Taranto
giovedì 19 gennaio: OFF, Lamezia Terme (CZ)
venerdì 20 gennaio: PUNTO G, Siracusa
sabato 21 gennaio: ZOOTV, Brucoli (SR)
domenica 22 gennaio: LA CARTIERA, Catania
martedì 24 gennaio: AL KENISA, Enna
mercoledì 25 gennaio: BOLAZZI, Palermo
giovedì 26 gennaio: CAFÈ LIBRAIRIE, Cosenza
venerdì 27 gennaio: LINEA GOTICA, Ferrandina (MT)
sabato 28 gennaio: MR ROLLY’S, Vitulazio (CE)
domenica 29 gennaio: LOAD, Terracina (LT)
martedì 31 gennaio: NA COSETTA, Roma
mercoledì 1 febbraio: EX CINEMA AURORA, Livorno
giovedì 2 febbraio: BOTTEGA ROOTS, Colle Val d’Elsa (SI)
venerdì 3 febbraio: RIVE JAZZ CLUB, Bassano del Grappa (VI)
sabato 4 febbraio: ARCI CHINASKI, Sermide (MN)
domenica 5 febbraio: TWIGGY, Varese