0

Blue Note Milano, al via la stagione numero 15

Giovedì 7 settembre riparte la programmazione del BLUE NOTE MILANO (Via Borsieri, 37) che, nato come prima sede europea dello storico jazz club di New York, festeggerà in questa stagione il traguardo del 15mo anno di attività. Anche per questo mese il Blue Note, grazie all’iniziativa “Late Night, Night Price!”, darà la possibilità al pubblico di acquistare ad un prezzo straordinario i biglietti per assistere ad alcuni spettacoli previsti in seconda serata (per info e dettagli www.bluenotemilano.com).

Karrin Ellison

Karrin Ellison

Nel mese di settembre il jazz club milanese ospiterà concerti di artisti jazz e non, italiani e internazionali: il pianista newyorkese dalla tecnica prodigiosa JOEY CALDERAZZO con il suo TRIO(7 settembre); una delle band che ha definito il genere acid jazz, i JAMES TAYLOR QUARTET (8 e 9 settembre); VIK AND THE DOCTORS OF JIVE con il loro spettacolo a base di swing e melodia, accompagnati sul palco dal Maestro VINCE TEMPERA (13 settembre); l’eclettico ensemble romagnolo JAZZ INC che spazia dal jazz al soul-jazz, insieme alla straordinaria voce di JOYCE ELAINE YUILLE per omaggiare uno dei più grande compositore nella storia, Cole Porter (14 settembre); le tre signore del blues, THE THREE LADIES OF BLUES, che proporranno un tributo alle storiche dive della black music (15 e 16 settembre); il poliedrico artista, compositore e polistrumentista, KLAUS SAVOLDI BELLAVITIS, in scena con uno spettacolo a metà tra jazz e swing che celebrerà il più grande crooner di tutti i tempi, Frank Sinatra, e il suo erede Michael Bublè (17 settembre); una delle più talentuose cantanti jazz emerse negli anni ’90, KARRIN ALLYSONche, tra le altre, ha ricevuto ben cinque nomination per i premi Grammy come Best Jazz Vocal Album (19 settembre); INSIDE JAZZ QUARTET, il nuovo quartetto formato dai musicisti jazz di fama internazionale Tino Tracanna, Massimo Colombo, Attilio Zanchi e Tommaso Bradascio (20 settembre); i MATT BIANCO, la band conosciuta in Europa e nel mondo per essere pioniera della contaminazione tra pop, latin, jazz e funk e per alcune hit di successo planetario (21, 22 e 23 settembre); il grande batterista ROBERTO GATTO accompagnato da tre giovani promettenti musicisti della nuova generazione del jazz italiano Alessandro Lanzoni,  Alessandro Presti e Matteo Bortone (24 settembre); il trombettista italiano ENRICO RAVA insieme al suo NEW QUARTET (27 settembre); il cantante, compositore e pianista, con un background fatto di studi classici e di amore per il rock’n’roll anni ’50, MATTHEW LEE (28 settembre) e NICK THE NIGHTFLY ORCHESTRA con la presentazione in anteprima del loro nuovo progetto “Swing With Sting” (29 e 30 settembre).

0

Blue Note, si riparte con Raphael Gualazzi, Matthew Lee e Samantha Iorio

Riaprirà l’1 settembre il BLUE NOTE di Milano (Via Borsieri, 37), l’unica sede europea dello storico jazz club di New York, giunto quest’anno alla quattordicesima stagione. Per tredici anni il Blue Note ha ospitato sul suo storico palco grandi nomi e giovani promesse della scena italiana e internazionale, confermandosi così come uno dei migliori club d’Europa.

Samantha Iorio, Lady Soul

Samantha Iorio, Lady Soul

I primi concerti in programma per la nuova stagione confermano il Blue Note come locale aperto a diverse contaminazioni di genere, dal contemporary jazz al blues, dal rhythm ‘n’ blues al pop. La nuova stagione si aprirà con un duo straordinario che ha fatto la storia del Jazz: la leggenda del piano CHICK COREA e il pioniere del vibrafono GARY BURTON (1 e 2 settembre) per poi proseguire con: la CHORUS BAND una vera e propria orchestra vocale a cappella che “canta” e “suona”, riproducendo, con la sola voce, sia la melodia che gli accompagnamenti strumentali (3 settembre); THE BLUE DOLLS, le tre bambole dello swing che porteranno in scena un divertente revival del repertorio della canzone italiana dagli anni ’40 agli anni ’60 (6 settembre); il cantante, cantautore e polistrumentista ARSENE DUEVI e il trombettista GIOVANNI FALZONE (7 settembre); il JAMES TAYLOR QUARTET , una delle band che ha definito il genere acid jazz (8, 9, 10 settembre); CHICO FREEMAN, sassofonista, pluristrumentista, compositore e produttore, con il suo trio acustico EXOTICA, un ensemble strumentale inusuale che condurrà in un viaggio musicale tra jazz, rhythm & blues e world music (13 settembre).

Matthew Lee

Matthew Lee

ADALBERTO FERRARI & NADIO MARENCO, un duo di musicisti che, armati dei loro rispettivi strumenti, si “sfiderà” all’ultimo suono, rileggendo i più svariati generi musicali (14 settembre); i MATT BIANCO, la band conosciuta in Europa e nel mondo per essere pioniera della contaminazione tra pop, latin, jazz e funk e per alcune hit di successo planetario, insieme al pluripremiato collettivo danese NEW COOL COLLECTIVE, altrettanto famoso per fare della commistione di generi il proprio tratto distintivo (15, 16, 17 settembre); DEB & ROSE che presenteranno “Dialoghi Sonori” il progetto in cui Deborah Falanga e Rosella Cazzaniga hanno unito le loro forze e dimostrato che la musica è materia mutevole (18 settembre); il batterista e compositore JEFF BALLARD con il suo album di debutto “Time’s Tales”  insieme ai due giganti internazionali LIONEL LOUEKE e CHRIS CHEEK (20 settembre); RAPHAEL GUALAZZI con la presentazione in anteprima di “Love Life Peace”, il suo nuovo album di inediti in uscita il prossimo 23 settembre (21 settembre).

Raphael Gualazzi

Raphael Gualazzi

Il cantante, compositore e pianista, MATTHEW LEE con un background fatto di studi classici e di amore per il rock’n’roll anni ’50 (22 settembre); i COPAROOM che festeggeranno i loro 10 anni insieme con uno show unico tra Swing italiano ed internazionale, in un omaggio ai grandi innovatori della musica Jazz del novecento (23 settembre); il grande ritorno dell’acid jazz & funcky band dei DIROTTA SU CUBA in scena con il loro nuovo progetto artistico (24 settembre); la cantante, vocalist, talent scout e produttrice musicale SAMANTHA IORIO con il suo nuovo progetto  discografico (25 settembre); l’interprete, autore raffinato, pianista energico e cantante di classe JON REGEN (27 settembre); il quintetto vocale maschile specializzato in spiritual, gospel e jazz degli ALTI & BASSI (28 settembre); la leggendaria voce di SARAH JANE MORRIS e il virtuosismo del chitarrista ANTONIO FORCIONE in scena per presentare al pubblico italiano il loro ultimo progetto discografico “Compared to what” (29, 30 settembre e 1 ottobre).

0

Matthew Lee, il genio della tastiera

Magico Matthew Lee a Milano con un concerto di un’ora e mezza costruito su gli inediti del suo album in uscita il prossimo anno, cover inserite nello stesso lavoro e arrangiamenti di brani popolari della storia della musica mondiale.

Matthew Lee

Matthew Lee

di Matteo Rossini

Il cantante, anche se sarebbe più corretto definirlo performer, ha mostrato tutte le sue capacità di musicista maneggiando con maestria ogni tasto del pianoforte. Matthew Lee ha proposto pezzi storici del rock ‘n’ roll come Johnny Be Good e si è cimentato con cover, tra cui Così celeste di Zucchero arrangiata in stile anni ’60, ma l’apice delle composizioni sperimentali è stato Il volo del calabrone in chiave rock ‘n’ roll, qualcosa che ha lasciato tutti sgomenti, ma un esperimento dal risultato monstre. La serata è continuata con E’ tempo di altri tempi, il singolo che anticipa il suo primo album e altri due inediti, tra cui Non mi credere, uno dei pochi brani in lingua italiana presentati durante la serata.

Matthew Lee

Matthew Lee

Ciò che ha colpito non è stata tanto la perfetta esecuzione dei brani, neanche una sbavatura, ma la passione messa dal cantante sul palco, una vera e propria esplosione di energia. Quante volte vi capita di assistere a concerti in cui un musicista suona il pianoforte sdraiato sullo strumento o completamente disteso al suolo e con una sola mano sui tasti? Matthew Lee è stato accompagnato da una band di tre elementi, Frank Carrara, J. J. Latini e Matteo Pierpaoli, ma in alcuni casi è sembrato di assistere all’esecuzione di un’orchestra composta da più di cinquanta persone. Il cantante aspetta il 2015 come l’anno della svolta. In circolazione ci sono molti artisti rock ‘n’ roll, ma un performer del suo calibro è davvero difficile da trovare, forse impossibile!