0

Ermal Meta numero 1 in classifica. E cresce l’attesa per il concerto al Forum di Assago

Il nuovo album di Ermal Meta - pubblicato il 9 Febbraio su etichetta Mescal – nella sua 1° settimana di pubblicazione ha toccato la posizione più alta della classifica ufficiale FIMI.

Ermal Meta

Ermal Meta

NON ABBIAMO ARMI, il terzo album da solista – giudicato da stampa e pubblico “il più bello” – è composto da 12 canzoni inedite fatte di sincerità e amore che scorrono attraverso ritmi incalzanti e momenti di grande intimità vestiti con suoni e melodie, che confermano il grande talento di ERMAL META. L’album verrà presentato per la prima volta dal vivo al Mediolanum Forum di Assago (MI) il 28 di Aprile! I biglietti per il concerto di ERMAL META (prodotto da Mescal) sono disponibili su www.ticketone.it e nei punti vendita abituali. Per info www.mescalmusic.com. Radio 105 è media partner ufficiale di NON ABBIAMO ARMI – IL CONCERTO.

0

Ermal meta e la sua Piccola (grande) Anima

Lo scorso 10 febbraio veniva consegnato al pubblico l’album VIETATO MORIRE, un doppio CD che include anche l’esordio solista di ERMAL META, UMANOVenerdì 10 novembre la chiusura del progetto si concretizza con la DELUXE EDITION di VIETATO MORIRE: il cofanetto include 3 CD, oltre ai due sopracitati, VOODOO PLAY racchiude tre bonus, Vietato Morire (Alternative Version), Amara Terra Mia e Voodoo Love feat. Jarabe de Palo – mai pubblicate su CD – 6 brani live e un ricco booklet fotografico con scatti realizzati in quello che è stato il lunghissimo VIETATO MORIRE TOUR sviluppatosi in circa 80 concerti con migliaia di spettatori.

Dente

Dente

In contemporanea all’uscita del cofanetto verrà consegnato alle radio, alle TV e al web l’ultimo Video / Singolo tratto da Vietato Morire; PICCOLA ANIMA con il prezioso feat. di ELISA. Il video – realizzato da Matteo Bruno/Canesecco per la Slim Dogs – vede i due artisti affiancati come già accaduto in una puntata di Amici e all’Arena di Verona (16 Settembre) accomunati dalla melodia e dalle parole di PICCOLA ANIMA; le riprese sono state realizzate in notturna in provincia di Latina tra portici che creano la cornice di incontri, sguardi sfuggenti, incroci di destini, luci, ombre e la danza della vita. Mentre Artist First distribuisce quella che può trasformarsi in una strenna natalizia, ERMAL META con la sua band viaggia attraverso l’EUROPA prima di approdare a MIAMI e TORONTO headliner di HitWeek, il più importante Festival di musica italiana nel mondo.

ERMAL META – HITWEEK 2017
01-11-2017     LUGANO (CH) – Foce
02-11-2017     BERLINO (D) – Maschinehaus
04-11-2017     AMSTERDAM (NL) – Melkweg
05-11-2017     COLONIA (D) – Bürgerhous Kalk
06-11-2017     BRUXELLES (B) – Le Botanique
08-11-2017       PARIGI (F) – Pop Up
09-11-2017       LONDRA (GB) – 93 Feet East
10-11-2017       DUBLINO (IRL) – Grand Social
12-11-2017       BARCELLONA (E) – Sala Boveda
13-11-2017       MADRID (E) – Sala Caracol
17-11-2017       MIAMI (USA) – North Beach Bandshell
19-11-2017       TORONTO (CDN) – Mod Club

0

Tintinna la X sulla musica dei Perturbazione

Perturbazione

Perturbazione che strana parola. La si teme quando arriva dal cielo ma spesso la si desidera quando arriva dall’anima. Perché ha in sè un quid di follia. Quindi quando sul palco ci sono i Perturbazione, o quando suona un loro disco c’è da aspettarsi di tutto. Magia in primis. Il loro ultimo disco si intitola “Musica X”. Loro sono in sei: Elena Diana, violoncello, Gigi Giancursi, chitarra e cori, Cristiano Lo Mele, chitarra e tastiere, Rossano Antonio Lo Mele, batterie, Alex Baracco, basso, e Tommaso Cerasuolo, voce e mandolino. Ed è proprio con quest’ultimo che entriamo nello spirito dei Perturbazione.

Tommaso Cerasuolo come è un vostro concerto.
Mescoliamo le carte e ci divertiamo. Alterniamo canzoni vecchie e nuove perché crediamo che la gente debba arrivare gradualmente alle novità. L’approccio è più pop poiché sono tanti i fattori che confluiscono su un palco.
Sembra una formula scientifica.
Da giovani si è pervasi dal sacro fuoco della musica. Crescendo lo personalizzi, lo gestisci. Senza però dimenticare che un concerto deve essere anche divertimento.
Sei sul palco: un piccolo esercito.
Bel numero di questi tempi. Abbiamo ritmiche variabili e sfumature più pop. Ci aiutiamo con qualche piccola base e mentre il disco ha privilegiato voce e basso, sul palco siamo più chitarristici.
Cosa rappresenta la X del titolo?
Oggi subiamo la crisi degli ideali ma è in questi momenti incerti che comprendi come molti concetti erano una gabbia illogica. La X è il re nudo che delega una decisione pur ribadendo che parliamo di una semplice X. E’ vedere il mondo in modo diverso, più personale. E’ essere meno gregge e crescere nell’individualità. E’ capire che dentro l’omologazione ci può essere del buono.
“Monogamia” suona strano nell’era delle chat.
E’ un invito a guardarsi in faccia e parlarsi. Bisogna affrontare anche le contraddizioni, le forme di dubbio stimolano. Io credo che ogni individuo dovrebbe essere un anno uomo e uno donna, una vita in alternanza.
Curiosa teoria?
Tendiamo a seguire un percorso, ogni tanto si sbanda ma non bisogna perdere l’equilibrio.
Nel disco collaborate con i Cani, Erica Mou e Luca Carboni.
Un tris eterogeneo per età e genere. Quando cerchi una collaborazione significa che in una canzone hai bisogno di un registro diverso.
Luca Carboni sembra lontanissimo dalle vostre X musicali.
Il brano gli è subito piaciuto. Ha confessato che ci conosceva di nome ma non aveva mai approfondito il nostro repertorio. La sua voce ne “I baci vietati” un testo che parla di genitori e figli è strategica.
Che farete prossimamente?
Siamo diesel e con idee confuse. Ma una certezza c’é: non siamo dei nostalgici, di quelli del come era verde la mia valle. Viviamo questa epoca e la raccontiamo.