0

Arena Certosa, la nuova casa della musica…per sei anni almeno

Uno spazio verde collocato in una zona ex industriale, un vero e proprio gioiello in città, che verrà riproposto ai cittadini come piccolo parco urbano, area di socializzazione nel verde dove City Sound per i prossimi 6 anni si impegnerà a migliorarlo e renderlo un punto di riferimento per la cittadinanza con molteplici attvità non solo legate all’intrattenimento.

Arena Certosa

Arena Certosa

L’area pianeggiante di 68mila mq è accessibile da via Brunet, vicina al noto Viale Certosa a Milano. La superficie, totalmente verde, è facilmente raggiungibile dal centro della città, ma è molto comoda anche per chi arriva da fuori, trovandosi allo sbocco delle principali arterie autostradali e statali che conducono a Milano. La zona su cui insiste l’area è ben conosciuta per la sua vicinanza con il parcheggio di Lampugnano, l’Ippodromo del Galoppo e lo Stadio di San Siro. L’area è inoltre dotata di strutture coperte per complessivi 2.400 mq. Lo spazio dedicato ai concerti sarà immerso nel verde, grazie alla riqualificazione dell’area. Lo spazio è assolutamente modulabile e potrà ospitare grandi concerti con una capienza fino a 32.000 posti o concerti con un pubblico più selezionato fino a 5mila posti seduti o in piedi. I nuovi accessi e le aree parcheggi interne ed esterne garantiscono anche facilità di utilizzo per il pubblico che non può utilizzare i numerosi mezzi pubblici presenti intorno all’area. L’area è dotata di servizi igienici in numero adeguato e conta la presenza di una nuova fornitura ele5rica di base di 350kw, che permette una fruibilità maggiore e meno costosa dell’utilizzo di generatori a gasolio.

0

Il Pagante? E’…la shampista dei Magazzini Generali

Sarà un appuntamento davvero irrinunciabile quello di giovedì 11 febbraio presso i Magazzini Generali di Milano di Via Pietrasanta 16, che, in via del tutto straordinaria, sono lieti di presentare la prima data ufficiale dell’attesissimo nuovo tour de Il Pagante. Il giovanissimo trio, fenomeno degli ultimi anni, racconta con molta ironia abitudini, costumi, passioni e limiti comuni a tanti giovani italiani.

Il Pagante

Il Pagante

Dopo aver vissuto un 2015 da assoluti protagonisti al vertice delle classifiche ITunes con il loro ultimo singolo Vamonos, che ha già superato oltre 3 milioni e mezzo di views su You Tube, il gruppo si prepara a presentare al grande pubblico la loro nuovissima hit La Shampista, già destinata a diventare tormentone di questo 2016. Accanto al nuovo singolo, durante l’esclusiva serata sarà inoltre possibile riascoltare i loro più grandi successi: da “Sboccia” a “#Sbatti”, non mancheranno le hit più famose “Pettinero” e “Sbalza”. L’idea originaria del fenomeno Il Pagante era quella di fare sarcasmo su determinati atteggiamenti radicati nel sostrato giovanile milanese, consolidatisi nel tempo e diventati fonte di omologazione di massa. Da fenomeno virale della rete, Il gruppo ha poi subito negli anni una forte evoluzione sino a diventare un vero e proprio progetto musicale. Alla base delle canzoni prodotte vi è quella ricerca di ambienti e situazioni tipicamente giovanili, attraverso indagini approfondite riguardanti il mondo della vita notturna, la scuola, il divertimento e le implicazioni che questi momenti della socialità hanno nella formazione dei ragazzi italiani.

0

Il progetto speciale di Karima fa sold out all’Unicredit Pavillon

Un progetto speciale per un live unico e inedito all’interno della rassegna Jazz al Pavilion. A Christmas Tale nasce dall’incontro artistico tra Karima e il trio di Dado Moroni per raccontare in musica il Natale, attraverso un vasto repertorio a esso riferito e con qualche incursione in autori non strettamente legati al jazz.

Karima

Karima

Il jazz, infatti, è il primo amore della cantante italo algerina e, in questa occasione, torna a frequentarlo senza mezze misure chiamando a sé una ritmica d’eccellenza composta da Dado Moroni al pianoforte, Riccardo Fioravanti al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria. In A Christmas Tale ogni elemento scrive la sua parte, nel rispetto e nell’amore che tutti nella stessa misura provano per la tradizione, ma raccontandola attraverso il filtro delle loro esperienze.Un racconto di Natale tutto speciale, con emozione, divertimento e grande musica.