0

Devil in Disguise è il nuovo singolo di Alice Mondia: Guarda il Video

DEVIL IN DISGUISE, primo brano anticipazione del nuovo album, rappresenta la presa di coscienza di una relazione nociva camuffata, come poi si rivelano tante situazioni della vita di tutti i giorni. La canzone riflette esperienze personali ed è dedicata a tutte quelle persone che si ripromettono di non lasciarsi ingannare dalle apparenze. Il pezzo è accompagnato da un accattivante video che porta la firma di Fabio Tartaglia.

Alice Mondia sulla cover (foto di  Gianni lo Giudice)

Alice Mondia sulla cover (foto di Gianni lo Giudice)

GUARDA IL VIDEO

Alice Mondìa è una giovane interprete ed autrice con doppia nazionalità, Svizzera e Tedesca, residente a Lugano. Artista poliglotta, amante dello snowboard e del wakeboard, del ballo R&B e delle star anni Ottanta, si è innamorata dell’Italia grazie anche al suo carattere solare ed estroverso.

Ha pubblicato fino ad ora 3 album, si è esibita in vari contesti come il concerto unplugged al Bravo Cafe di Bologna e il Concerto di Natale trasmesso dalla RAI la sera della vigilia, ha partecipato al Cebit di Hannover nel 2010 ed alle selezioni dell’ Eurosong 2011.

Durante una pausa per pianificare nuovi progetti, ha incontrato il produttore Pietro Foresti e con il suo sostegno e quello di Bob Benozzo, che ha assunto la direzione artistica del nuovo progetto ed ha fatto gli arrangiamenti dei brani, è stato prodotto un nuovo album inedito che uscirà nei prossimi mesi e che riflette ed implementa i riferimenti artistici maturati da Alice. Questo nuovo lavoro ha guadagnato l’attenzione dellaUniversal Music, che ne assicura la distribuzione. La musica è il veicolo per andare oltre nelle cose, non riesco a pensare a qualcuno che non rimanga toccato da una canzone, da un inno, da una melodia. Io sono un ragazza fortunata che ha avuto la possibilità di provare ad esprimersi e vivere una moltitudine di esperienze di vita tramite questa arte.

Oggi mi ritrovo, pur non credendo alla casualità, a poter pubblicare un singolo tratto da un album ancora inedito, tramite uno dei più grandi distributori internazionali di musica e col sostegno di un team di lavoro di altissimo livello sia professionale che umano, che ha creduto in me. Avere qualcuno che crede in te è un regalo che fa fiorire tutto quello per cui hai sempre lavorato e in cui hai sempre creduto.

0

Aspettando il tour, Myss Keta canta Main Bitch: guarda il video

È online MAIN BITCH, il nuovo singolo di M¥SS KETA che anticipa il suo prossimo progetto, al momento ancora avvolto dal mistero.  https://isl.lnk.to/MAINBITCH

Myss Keta

Myss Keta


In MAIN BITCH, M¥SS KETA diventa “un’arma di distruzione di maschi”: il primo forte assaggio di un nuovo importante progetto di cui non ci é dato ancora sapere molto. In un’atmosfera da fumetto Marvel e raggio della morte Tesla, M¥SS si definisce la MAIN BITCH sulla strumentale metal trap: una dichiarazione di intenti forte, chiara, decisa tra parole sussurate, canticchiate e infine urlate che esplodono insieme al crescendo di una base base dai toni oscuri e interiori. Presentato per la prima volta lo scorso 2 febbraio al Mediolanum Forum di Assago durante lo show in apertura a Cosmo, il singolo vede anche la presenza della chitarra elettrica suonata da Giungla, che accompagna e mette ancora più in risalto il messaggio risoluto della canzone: SULLA MIA TARGA C’È SCRITTO QUEEN, NON SCHERZARE CON LA MAIN BITCH”. Dopo questo singolo, la regina della trasgressione sarà impegnata in un tour che porterà uno show rinnovato ed esplosivo in Italia ed Europa. Queste le prime tappe:

- 16 Febbraio Parigi, Petit Bain
- 28 Marzo Lisbona, Mil
- 30 Marzo Torino, Spazio 211
- 5 Aprile Firenze, Viper
- 6 Aprile Como, Marker – Teatro Sociale di Como
- 20 Aprile Bucharest, Rokolectiv Festival
- 27 Aprile Roncade (TV), New Age
- 30 Aprile Roma, Monk
- 10 Maggio Bologna, Locomotiv

0

Christine IX, il ritorno del Punk è Crosses And Laurels

Il Punk evolve, come evolve la musica. Bisogna saperne seguire il corso senza tradirne le radici. E in questo viaggio graffiante e moderno riesce molto bene Christine IX che col suo secondo album Crosses And Laurels  riesce a essere moderna, caustica e unisce il tutto con pennellate di intimità musicale.

Christine XI

Christine XI

Non è la strada più semplice quella scelta diquesta salentina insofferente e solare. In  Crosses And Laurels lei condensa più epoche, gli oggetti che popolano le sue canzoni sembrano animati. Provate a chiudere gli occhi e immaginate quel capolavoro di Walt Disney che si chiama Fantasia: io credo che Christine potrebbe ridisegnare le storie, colorarle con la sua voce e popolarle di tutti quegli oggetti che sono il filo conduttore della sua vita. La dolcezza della chitarra mitiga la voce che a volte si impenna ma non diventa mai eccessiva. Il finale di Harm and Fear si attacca come una calamita all’attacco di Redon ed è così sempre, un concept che preannuncia battaglia e che nonostante accenni a un futuro cupo si lascia sempre uno iato dove innestare la speranza. Un ascolto veloce che raggiunge l’anima con l’intensità di un graffio. Fatto da un plettro Punk. Crosses And Laurels è scritto, arrangiato, suonato e prodotto da Christine IX, con Luca Greco alla batteria e Katija Di Giulio al violino sul singolo Talking Like Lovers.