0

Nicole Riso rende contemporanee le stornellate

Dopo il sold out alla “prima” del ‘Donna Roma Live Tour‘ iniziano i  concerti nelle piazze, attraverso cui la “romanità” verrà riproposta al  grande pubblico in forma di musica e teatro e tornerà protagonista, per  non perdere le radici della nostra cultura e memoria e per far conoscere  ai più giovani il patrimonio artistico di personaggi leggendari come  Gabriella Ferri, Anna Magnani, Alberto Sordi, Nino Manfredi.

Nicole Riso

Nicole Riso


Nella storica sede dell’Antica Stamperia Rubattino di Testaccio, nel cuore della capitale, annunciata dalla celebre campana del  FolkStudio, la cantautrice cantastorie Nicole Riso, vincitrice  dell’ultima edizione del concorso “Dallo Stornello al Rap” su Rai Radio Live, è andata in scena con il suo spettacolo tra musica e teatro, un viaggio nella Roma di ieri e di oggi. L’inizio amarcord con la voce della Anna Magnani popolana e quella più  raffinata de “La Rosa Tatuata”. Poi il brano simbolo di Nicole “Donna Roma” dove proprio le rughe della grande attrice sono paragonate ai  solchi dei sampietrini delle strade della città eterna. Immancabile l’omaggio ai due grandi attori Alberto Sordi e Nino Manfredi 
con “Te cianno mai mannato a quer paese” e “Tanto pe’ cantà”,  accompagnate dalle loro storiche frasi ed il ricordo del poeta di Roma  Franco Califano con uno dei brani più rappresentativi e meno conosciuti  “Me so ‘mbriacato”. Ma è in “Nannarè” e “Vecchia Roma” che Gabriella Ferri rivive nei colori  unici della voce di Nicole Riso e dove l’artista riesce a dare il meglio  di sé, trascinando il pubblico in un turbinio di emozioni, pubblico che  accompagna tutto il concerto con un sonoro battimani e cantando in coro all’unisono testi e melodie immortali.

Video Spettacolo: https://www.youtube.com/watch?v=FNszrYU_eNE

Il passaggio alla Roma attuale avviene con “Lella” primo brano italiano dedicato al femminicidio, fino ad arrivare al nuovo millennio con un medley di Mannarino e poi interpretando il giovane Valerio Porrovecchio e la sua “Tra ‘n Sampietrino e l’artro”. A rappresentare i tanti “non romani” vanto della città, Mia Martini e  Loredana Bertè, che hanno donato a Roma la stupenda versione di “Te  possino dà tante cortellate” reinterpretata da Nicole che durante la serata ha presentato anche il suo nuovo singolo “Fortunella” ispirato alla vera storia di una mamma suicida, a causa del precariato, in uscita nelle radio e nei digital store il 21 giugno in occasione della “Festa Mondiale della Musica”. Quattro musicisti tra i più bravi della scena musicale romana hanno accompagnato la cantautrice sul palco: Samuel Stella alla chitarra, Ruggero Giustiniani alla batteria, Alessio Guzzon alla tromba e la new entry Mattia Micalich al basso. Lo spettacolo, prodotto e trasmesso dall’emittente Radio L’Olgiata Media Group, ha avuto un ottimo riscontro anche sui canali Fm e social con oltre 4.000 utenti unici in fascia serale.

Video Donna Roma (circa 150.000 vis.):https://www.youtube.com/watch?v=ia7aczoYyww

0

Donna Roma è il nuovo singolo di Nicole Riso

Una vittoria annunciata da un’estate di piazze e locali per la cantautrice/cantastorie Nicole Riso e la sua “Donna Roma”, brano che il 13 novembre sarà disponibile in radio e in download su tutte le piattaforme digitali.

Nicole Riso

Nicole Riso



Venerdi 19 ottobre è infatti andata in scena, dalla storica Sala A di Via Asiago, sede di Radio Rai, la 4a edizione del contest ideato da Elena Bonelli “Dallo Stornello al Rap” dedicato ai cantautori che raccontano Roma. Una giuria capitanata da Amedeo Minghi e composta da figli d’arte (Francesco Venditti, Gianmarco Tognazzi, Aisha Cerami, Francesco Fiorini, Corrado Guzzanti, Adriano Giannini, Cesare Rascel, Carlotta Proietti, Margherita D’Amico, Gianluca Guidi, Jacopo Fiastri) ha decretato la vittoria di “Donna Roma” con Nicole Riso che ha dichiarato:
 
 
“Grazie a chi mi ha contagiato Dallo Stornello al Rap. Emilio Stella e Mirkoeilcane con cui ho avuto il piacere di dividere un palco. Vittorio Cranio Randagio con cui purtroppo non potrò più dividerlo. Ai bravi musicisti che hanno suonato con me. Alla Noise Symphony e a Francesco Tosoni per aver impreziosito il brano. A Radio L’Olgiata che mi supporta e sopporta. Ma soprattutto grazie ad Elena Bonelli che crede in un sogno che sta contagiando tanti giovani cantautori”.
 
Nicole Riso ha iniziato nel 2015 il suo percorso cantautorale ad Area Sanremo con “Un Viaggio”, brano pop dedicato ai tanti giovani che lasciano l’Italia alla ricerca di fortuna all’estero. A questo pezzo sono poi seguiti altri brani tutti dedicati all’universo femminile, tra cui spicca “Non avrete il mio odio” la lettera d’amore dedicata a quella mamma deceduta nell’attentato del 13 novembre 2015 al Bataclan proprio la sera in cui Nicole iniziava il suo primo tour su un palco di Milano.
 
Nel 2017 nasce il progetto “Donna Roma” dove la musica tradizionale romana intreccia i suoni di infiniti generi musicali con testi scritti in un linguaggio semplice e popolare, che raccontano storie di vita della Capitale ma che sono simili ad ogni altra città italiana. Storie come quelle che faranno parte dell’album e dello spettacolo in preparazione, come Nino e Antonio e la loro storia d’amore contrastata dalla società; o Fortunella e la sua gioventù da precaria.
 
“Donna Roma” è stata presentata quest’anno in anteprima negli eventi collaterali del Festival di Sanremo; poi nel maestoso scenario del Circo Massimo, accompagnata dai gladiatori del Gruppo Storico Romano, durante i festeggiamenti per il Natale di Roma. Sono poi seguiti una serie di eventi in piazza tra cui l’apertura del concerto de L’Orchestraccia davanti a 5.000 persone. Ma “Donna Roma” è stata apprezzata anche oltre i confini regionali: in Toscana è arrivata tra i sette finalisti del Premio Valentina Giovagnini, unico brano cantautorale in dialetto.
 
“Donna Roma” è prodotto, con la direzione artistica di Francesco Tosoni, da Radio L’Olgiata Media Group in collaborazione con l’etichetta Noise Symphony,due realtà impegnate sulla scena romana con una sinergia che ha dato vita ad INDIeFFUSIONE, un progetto che sta valorizzando la musica indie ed emergente nella Capitale.
 
In “Donna Roma” hanno suonato: Samuel Stella (chitarre) Ruggero Giustiniani (batteria) Martina Bertini (basso) Stefania Nanni (fisarmonica).