0

Puglia Sounds porta la musica di…Puglia negli Usa e in Francia

Dal 13 al 19 marzo la musica pugliese sarà protagonista al SXSW negli Usa e Babel Med in Francia, tra le principali fiere musicali mondiali. Puglia Sounds parteciperà ai due eventi con stand dedicati alla promozione del sistema musicale regionale, con la presenza di artisti e operatori musicali pugliesi e gli showcase di Kalàscima e Moustache Prawn.

Kalascima

Kalascima

I salentini Kalàscima, a distanza di pochi giorni, si esibiranno in entrambe le fiere: unico gruppo europeo nel programma della Womex Night al SXSW, serata promossa dalla prestigiosa fiera musicale per presentare alcuni degli artisti più interessanti della scena mondiale e unico gruppo italiano in concerto al Babel Med. Una doppia presenza che rappresenta un riconoscimento notevole, e una straordinaria occasione di visibilità, per una delle formazioni pugliesi attualmente in ascesa nella scena world internazionale. Anche quest’anno la musica pugliese avrà ampio spazio al SXSW in programma ad Austin in Texas, evento leader del mercato musicale mondiale. Dal 13 al 16 marzo Puglia Sounds sarà presente nello spazio espositivo della manifestazione, che si occupa anche di cinema e innovazione e quest’anno vedrà la partecipazione del Presidente dei Stati Uniti d’America Barack Obama, con lo stand Italy@SXSW (1409 Austin Convention Center) assieme a Fimi – Federazione Industria Musicale Italiana e ITA – Italian Trade Agency, spazio dedicato alla promozione sistemica dell’industria musicale italiana. I pugliesi Kalàscima, con il loro neofolk urbano che “rigenera” la musica popolare salentina, e il giovanissimo trio indie Moustache Prawn, già noto agli operatori musicali internazionali per le esibizioni al Liverpool Sound City e Reeperbahn Festival di Amburgo, si esibiranno nel programma ufficiale degli showcase del SXSW, il 16 e 17 marzo rispettivamente in due esibizioni. I salentini Kalàscima si esibiranno – unico gruppo europeo – anche nella Womex Night, serata promossa dalla prestigiosa fiera musicale e dedicata ad alcuni dei più interessanti gruppi internazionali. Mentre dal 17 al 19 marzo la musica pugliese sarà protagonista in Francia al Babel Med di Marsiglia, tra le principali fiere musicali europee. Puglia Sounds sarà presente con uno stand (27) che ospiterà una vasta delegazione di operatori e artisti impegnati nella promozione di numerosi festival e attività musicali e sabato 19 marzo la formazione Kalàscima, unico gruppo italiano presente, terrà uno showcase presso lo Chapiteau.

0

Anteprima Sziget Festival dedicata alla musica pugliese: 5 marzo/1 aprile

Sziget Festival, tra i principali festival musicali europei, quest’anno avrà una speciale anteprima dedicata alla musica pugliese. Nicola Conte, Populous, Kalàscima, Puglia Jazz Factory, MEry Fiore e Redrum Alone saranno i protagonisti di Sziget City Spring – realizzato da L’Alternativa in collaborazione con Sziget Festival e il sostegno di Puglia Sounds – in programma dal 5 marzo al 1 aprile nei più importanti live club di Budapest.

Kalascima

Kalascima

A partire da quest’anno, infatti, il prestigioso festival ungherese organizzerà delle anteprime nei club di Budapest per creare degli appuntenti di avvicinamento al festival vero e proprio. Spazio alla musica pugliese con sei appuntamenti che vedranno in scena alcuni degli artisti pugliesi più affermati all’estero e le nuove leve della scena regionale come accade ad agosto nel corso del Sziget Festival. Dal 2010 infatti Puglia Sounds sostiene la partecipazione di artisti pugliesi al grande evento e nel corso degli anni si sono esibiti oltre 30 artisti tra i quali Caparezza, Erica Mou, Canzoniere Grecanico Salentino, Diodato, Après la Classe e Mama Marjas.

Sziget City Spring prenderà il via sabato 5 marzo con il dj set di Nicola Conte, tra i più apprezzati artisti pugliesi nel mondo, al club Akvarium, prestigioso complesso culturale che offre una importante programmazione internazionale. E sempre il 5 marzo il collettivo Puglia Jazz Factory, composto da Gaetano Partipilo, Raffaele Casarano, Mirko Signorile, Marco Bardoscia e Fabio Accardi, sarà in concerto nel live club Opus music club, importante jazz club che ospita artisti ungheresi ed internazionali. Sabato 12 marzo i salentini Kalàscima, sempre più riconosciuti e apprezzati all’estero, saranno in concerto al Fonó Music Hall, punto di riferimento ungherese per la musica folk e world e tra i principali club di genere in Europa. Sabato 19 marzo sarà la volta della giovane cantautrice Pop MEry Fiore, entrata a far parte della Sugar di Caterina Caselli, che sarà in concerto al Telep, tra i principali club della movida di Budapest.  Infine in programma due appuntamenti con la musica elettronica del duo Redrum Alone, il 26 marzo al Telep, e del producer e dj salentino Populous, tra i principali esponenti della scena elettronica italiana, il 1 aprile al club Instant, tra i più famosi ruin pubs di Budapest con una programmazione musicale internazionale.

0

Puglia Sounds Record fa bene alla musica: sostiene 26 dischi nel 2016

Skanderband, Radicanto, Trio Cbs (Casarano – Bardoscia- Savoldelli), Nico Morelli, Fabrizio Savino, Livio Minafra, Hortensia Virtuosa, duo Gianni Iorio – Pasquale Stafano, Gabriele Panico, Mascarimirì, Molla, Mirko Signorile e Marco Messina, Dario Muci, Valerio Daniele, Chop Chop Band, La Municipàl, Luce, Antonio Amato Ensamble, OS Argonautas, Nidi D’Arac, Leland did it, Mery Fiore e Rosa Marino sono gli artisti ammessi al finanziamento dell’avviso pubblico Puglia Sounds Record 2016 e pubblicheranno un nuovo disco entro il 15 maggio prossimo. 23 nuove produzioni discografiche che diffondono la cultura musicale pugliese finanziate dall’unico fondo in Italia che sostiene la creazione e promozione di nuovi dischi e che sinora ha finanziato 175 dischi.

Hortensia Virtuosa

Hortensia Virtuosa

Saranno creati e promossi con il sostegno di Puglia Sounds i nuovi dischi di: Skanderband (etichetta Cosmasola) per un nuovo progetto con brani tradizionali arbëreshë e albanesi e la partecipazione della Fanfara Tirana, Radicanto (etichetta Arealive) per il decimo disco che celebra i 20 anni della formazione pugliese, Trio CBS formato da Raffele Casarano, Marco Bardoscia e Boris Salvoldelli (etichetta Moonjune Records) che rivisita in chiave jazz il disco The Dark side of the Moon dei Pink Floyd, Nico Morelli (etichetta Sarl Cristal Publishing) per un progetto di riscrittura originale di canti e danze pugliesi, Fabrizio Savino (Etichetta A.Ma Edizioni) per il terzo disco del chitarrista qui accompagnato da Luca Alemanno al contrabbasso e Gianlivio Liberti alla batteria, Livio Minafra (Etichetta Egea Music) per un doppio cd con brani originali del pianista e compositore pugliese, Hortensia Virtuosa (Etichetta Studio GLM) per un disco dedicato alle sonate a due violini e violoncello e basso continuo per organo del compositore Bartolomeo Bernardi, il duo Gianni Iorio e Pasquale Stafano (Etichetta Enja) per un disco che è un viaggio nel mondo del Tango dalle origini ai giorni nostri, Gabriele Panico (Etichetta Pocket Panther) per un nuovo progetto pensato per formazioni variabili che contiene 8 brani composti dal producer e compositore pugliese, Mascarimirì (etichetta Dilinò) per il nuovo progetto dedicato all’innovazione delle sonorità tradizionali, Molla (etichetta Auand) per il secondo disco per il giovane musicista pugliese che conferma la sua cifra pop/cantautorale, Mirko Signorile e Marco Messina (Etichetta Auand), un disco che unisce il jazz e la musica elettronica nato nell’ambito del Locus festival, Dario Muci (etichetta Anima Mundi) per un disco dedicato alla tradizione della Barberia e ai canti del Salento interpretati con anziani cantori popolari, Valerio Daniele (Etichetta Anima Mundi), per un progetto in cui il chitarrista e compositore salentino è accompagnato da alcune delle voci più rappresentative della scena salentina, Chop Chop Band (etichetta Fridge Records) per il disco che sancisce il ritorno della storica band reggae pugliese, La Municipàl (etichetta La Rivolta Records) per il disco d’esordio della formazione salentina composta da Carmine e Isabella Tundo, Luce (Etichetta Sorriso Edizioni) per il secondo disco della polistrumentista barese qui accompagnata da Marco Corcella e Michele Lionetti, Antonio Amato Ensemble (Etichetta Dodicilune) per un disco nel quale atmosfere musicali world fanno da tappeto alle interpretazione tipicamente popolari di Amato, OS Argonautas (Etichetta Digressione Music) per il secondo disco della formazione pugliese che si dedica alla reinterpretazione della canzone portoghese e brasiliana in una contaminazione con le musiche del Mediterraneo, Nidi D’Arac (Etichetta Goodfellas) per un disco che segna un ennesimo cambio di suono di una delle formazioni salentini più apprezzate in Italia e all’estero, Leland did it (etichetta Piccola Bottega Popolare) per il disco d’esodio della giovane formazione alternative rock-electronic pugliese, Mery Fiore (Etichetta Sugar) per il disco d’esordio, Rosa Marino (etichetta Kurumuny) per il primo disco del nuovo progetto che riunisce le “strumentiste vocali “ Ninfa Giannuzzi, Rachele Andrioli, Simona Gubello e Hajderaj Meli.