0

Drown, il punk resistente dei Barb Wire Dolls

“I Barb Wire Dolls sono la band punk più esplosiva ed interessante che ho visto in decenni! Cambieranno la faccia della musica e salveranno il rock & roll cosi come lo conosciamo!”, assicura Mickey Leigh, il fratello di Joey Ramone. Il nuovo singolo è Drown.

Barb Wire Dolls

Barb Wire Dolls

I Barb Wire Dolls nascono a Creta, ma presto abbandonano l’isola per trasferirsi a Los Angeles, invitati dal DJ Rodney Bingenheimer. Appena arrivati a Los Angels suonano nel Roxy Theatre di Hollywood tutto esaurito e da li in poi continuano a suonare senza mai fermarsi su oltre 700 palchi in 22 paesi tra America, UK ed Europa.  Tale potenza di suono non passò inosservata e Lemmy Kilmister dei Motörhead, il quale aveva visto nei Barb Wire Dolls una risposta credibile allo stato di morte celebrare del rock moderno, e li mise sotto contratto sulla sua etichetta discografica. L’album Desperate è stato registrato al Sonic Ranch Studio (Yeah Yeah Yeahs, Ministry, Gogol Bordello) ed al NRG Studio (Motörhead, Foo Fighters, No Doubt) e prodotto e mixato da Jay Baumgardner già vincitore di un Grammy award (Bush, Evanescence, Lacuna Coil) ed è stato masterizzato dal vincitore di Grammy awards Howie Weinberg (Nirvana’s Nevermind, Red Hot Chili Peppers’ Blood Sugar Sex Magik, U2′s Pop).  Le dieci canzoni dell’album sono rock & roll allo stato puro, energia punk della più cristallina. I Barb Wire Dolls passano con facilita dal punk al grunge al metal, creando un suono unico e personalissimo. La band è formata da Isis Queen che è la cantante e leader, da Pyn Doll alla chitarra solista, Krash Doll alla batteria, Iriel Blaque al basso e Remmington alla chitarra ritmica. Steve Albini ha registrato l’album di debutto Slit in solo due giorni e il singolo ‘Revolution’ ha scalato le classifiche aprendo alla band le porte di molti festival, compreso il Joey Ramone Birthday Bash a New York City nel 2015 e 2016. Desperate sara pubblicato in tutto il mondo il prossimo 22 Luglio e la band lo presenterà dal vivo per la prima volta al Wacken Open Air festival in Germania, il festival di musica metal più grande ed importante al mondo.

0

Like you’re James Dean e noi siamo The Anthem

I The Anthem sono una band Rock/Pop-Punk di Roma, emersa negli anni come una tra le più interessanti del panorama underground italiano, avendo canzoni caratterizzate da melodie “catchy”, giri di chitarra esplosivi e ritmi.

The Anthem

The Anthem

Dopo la promozione del primo album High Five (2012), con più di 100 show tra Italia, Germania, Francia, Russia, Ucraina, e date di supporto a band come All Time Low, You Me At Six, Young Guns e The Maine, i The Anthem hanno da poco rilasciato il loro nuovo album, In It To Win It, che li ha portati per la prima volta in tour in Giappone. Il loro ultimo singolo, con annesso video Like You’re James Dean. Come racconta il cantante Paolo Notarsanti durante l’intervista esclusiva su MySpace.com “il brano parla di quelle persone a cui interessa solo l’apparenza e si comportano come se fossero meglio degli altri ma, in fondo, non hanno nulla di speciale da Il video, dall’attitudine “pulp fictioniana” è stato girato a Roma da Audax Core Agency e, come anticipato poco fa, è stato pubblicato in esclusiva trascinanti su MySpace.com.

0

Nel 2015 “andrà tutto bene”: parola di Nesli

“Quella frase che senti dentro o che qualcuno ti ha sussurrato sfiorandoti, come una consapevolezza nei confronti della Vita in questi tempi, in qualunque tempo. Grazie al coraggio, ai sorrisi che rendono il nostro sguardo positivo, nei confronti di tutti… Andrà tutto bene”: sono queste le parole scelte da Nesli per annunciare ai fan il suo ritorno sulle scene discografiche.

Nesli

Nesli

Il “poeta” (come amano definirlo i suoi fan) “punk” (come lui stesso si definisce) della musica italiana sta finendo di lavorare alle registrazioni di Andrà tutto bene (Go Wild – Universal), il suo nuovo album di inediti, previsto in uscita a inizio 2015. A 2 anni dal grande successo di Nesliving Vol. 3 – Voglio (che ha esordito al primo posto della classifica FIMI/Gfk) e guidato dal suo produttore Brando e da un nuovo team formato dalla Production House Go Wild Music e dall’etichetta Universal Music, Nesli tornerà così a dar voce, con il suo stile personale e di grande impatto emotivo, al suo universo artistico sempre in evoluzione.

Una evoluzione che, con il passare degli anni e degli album, lo ha portato ad uscire definitivamente dall’etichetta di artista rap per abbracciare quella di cantautore pop: nel prossimo capitolo della sua avventura musicale, Andrà tutto bene, infatti, la sua urgenza di scrivere e comunicare, in maniera diretta, mai allineata e mai banale, si sposerà perfettamente con la sua passione per la melodia, le sonorità rock, underground e le atmosfere britanniche degli anni ’80. Nesli ha un rapporto diretto e privilegiato con i propri fan, che raggiunge e ascolta attraverso i social network, dove è seguitissimo. Nesli ha poi deciso di dedicare un profilo su Instagram @Lemieparolesullavostrapelle dedicato alle migliaia di foto dei fan che si tatuano i suoi testi sul corpo.