0

Francesco Gabbani, tante emozioni in un “Amen”

Francesco Gabbani entusiasma Milano. Il suo concerto alla Salumeria dela Musica è stato speciale per intensità musicale e calore di pubblico.

Francesco gabbani live a Milano

Francesco gabbani live a Milano

di Carlotta Sorrentino

Il vincitore di Sanremo Giovani apre il suo concerto con La Strada, la stessa canzone con cui apre il suo album Eternamente ora e che è rappresentativa di un importante percorso che ha svolto negli ultimi tempi. Ma non si ferma al disco, sa che ha molte frecce da giocare e dunque abbiana ai suoi brani autoriali e cantautorali anche alcune cover: il risultato è immediato, tutti i fan scattano in piedi e anche Gabbani stesso accompagna con mosse di danza le sue canzoni. Per il finale conserva i suoi primi successi, quasi in un gioco in cui il tempo non ha confine. Francesco Gabbani ha vinto il Festival di Sanremo con il brano Amen, oltre al premio della critica (giovani) e il premio Sergio Bardotti come miglior testo del festival, condiviso con il co-autore Fabio Ilacqua che anche durante il live E’ tra i più applauditi. Prossimamente il suo live sarà a Torino, Perugia, Roma, Moncalieri, Carpi, Forte dei Marni e Castagneto Carducci.

0

Laura Bono svela il suo…segreto

Laura Bono pubblica “Segreto”, il nuovo album in uscita il 27 novembre 2015, presentato in radio dall’omonimo singolo, che segna il ritorno dell’artista sulla scena discografica in veste di cantautrice e di produttrice.

Laura Bono

Laura Bono

“Segreto” esce in tutti i digital stores per la label indipendente La mia Isola, fondata da Laura Bono, che ha prodotto il disco grazie ad un progetto di crowdfunding di straordinario successo; un lavoro che esalta insieme alle doti artistiche, anche la determinazione e la capacità imprenditoriale della giovane cantautrice, che ha saputo sfruttare le opportunità della rete, forte di una fan-base attiva e di un’onda crescente di popolarità. Quella di Laura Bono è la prima campagna di successo di un’artista già nota al grande pubblico e segna un primato tra i traguardi della piattaforma Musicraiser. La cantautrice vincitrice di Sanremo Giovani 2005, pubblica il quarto album di inediti dopo un percorso umano ed artistico costellato di collaborazioni importanti ed esperienze internazionali. L’apertura dei concerti di Vasco Rossi, il successo in Finlandia, l’incontro con Davide Tagliapietra, il dialogo artistico con Gianna Nannini e l’intensa attività live. Tutte suggestioni che confluiscono in “Segreto”, disco in cui Laura Bono esplora un sound pop maturo e personale, ricco di melodie vibranti e animato da venature rock. Consapevolezza e identità sono le cifre che permeano i testi e il groove delle 11 tracce: Segreto, Sto pensando a te, Un minuto dolcissimo, Canzone semplice, Dopotutto è normale, Voglio te, Pietro torna indietro, Angolazione differente, I Pescecani, Diluvio e Fortissimo unica cover, rivisitazione del successo di Rita Pavone, pubblicata come singolo nel 2013. Il singolo che dà il titolo all’album, sussurrato e poi trasportato in un crescendo di pianoforte, chitarra e batteria, svela con delicatezza e passione il cuore “Segreto” del disco: molte canzoni d’amore trattate con eleganza, che esaltano il timbro rock inconfondibile ed esprimono la crescita interiore di Laura Bono. Il ritorno dal vivo di Laura Bono è nella serata di domenica 29 novembre per la presentazione di “Segreto” con un concerto a Milano sul prestigioso palco della Salumeria della Musica. Un live tributo al grande amore per la Musica e un ringraziamento ai fans che hanno reso possibile la realizzazione dell’album.

0

Pop e Letteratura, l’incanto infinito di Susanna Parigi

Con un concerto letterario Susanna Parigi ha presentato il libro Il suono e l’invisibile – La musica come stile di vita e si è esibita con il concerto teatrale Apnea alla Salumeria della Musica di Milano, affiancata, in alcuni momenti, dal giornalista Andrea Pedrinelli.

Susanna Parigi live alla Salumeria della Musica

Susanna Parigi live alla Salumeria della Musica

di Matteo Rossini

Nel corso della carriera l’artista, un uragano di originalità e fermento creativo, ha raccolto numerosissimi consensi grazie al suo stile definito “pop letterario”. Susanna ha aperto la serata raccontando il libro nato con lo scopo di comprendere ciò che non percepiamo con i nostri sensi. Il testo nasce da una lunga ricerca fatta per spiegare l’importanza della musica nella vita delle persone. Secondo l’autrice “la musica è uno stile di vita non soltanto per chi la fa, ma anche per chi la ascolta. Per capire come un’arte influenza uno stile di vita, si può pensare alla sindrome di Stendhal, la frequentazione di un’opera d’arte può modificare tutto”. Subito dopo, Susanna ha regalato un bellissimo spettacolo ai presenti che hanno assistito all’incontro originale tra pop e letteratura. Un’importante caratteristica distintiva della cantante è la capacità di scrivere e raccontare musica dal punto di vista femminile come mai nessun’altra artista era riuscita a fare in precedenza.

Susanna Parigi e Andrea Pedrinelli

Susanna Parigi e Andrea Pedrinelli

Il concerto si è aperto con la bellissima “L’uomo che cammina” in cui la cantante ha lasciato libera decodificazione agli spettatori che hanno potuto vederci diverse figure, da Gesù a un politico. Molto intense le interpretazioni degli altri brani proposti tra cui “Memoria Liquida”, “Amada” che racconta la notte di una ragazza prima del matrimonio e “Filo elettronico”, termine usato per indicare un numero esponenzialmente infinito di parole inutili. Susanna è stata accompagnata da Roberto Olzer alle tastiere, Michele Guaglio al basso, Nicola Stranieri alla batteria e Matteo Giudici alle chitarre e ai cori.