0

Primo in radio, Non mi Avete fatto Niente di Ermal Meta e Fabrizio Moro si conferma bello come un romanzo

Continua il successo di “Non mi avete fatto niente”, il brano con cui Ermal Meta e Fabrizio Moro hanno vinto il Festival di Sanremo: il singolo conquista infatti il primo posto della classifica Earone, risultando così il brano più trasmesso della settimana dalle radio italiane.

Ermal Meta e Fabrizio Moro  nella sala stampa dell'Ariston mentre annunciano la partecipazione all'Eurovision

Ermal Meta e Fabrizio Moro nella sala stampa dell’Ariston mentre annunciano la partecipazione all’Eurovision

“Non mi avete fatto niente”, che ha debuttato al numero 1 dei singoli su iTunes conquistando anche la prima posizione della Top 50 Italia ed entrando nella Global Viral di Spotify, è contenuto negli album di entrambi gli artisti, usciti venerdì 9 febbraio; per Ermal Meta un disco di inediti“Non Abbiamo Armi” (Mescal), mentre per Fabrizio Moro un best con 13 suoi grandi successi, riarrangiati e rimasterizzati, più due inediti, Parole Rumori E Anni” (Sony Music). E’ online il videoclip (http://vevo.ly/mQtYf7), con la speciale regia di MICHELE PLACIDO affiancato da Arnaldo Catinari, che racconta le immagini raccolte dai due autori attraverso la paura vissuta anche nella musica negli ultimi anni. Un sentimento che purtroppo coinvolge ogni angolo di “questo corpo enorme che noi chiamiamo Terra” per cui sono stati inseriti dei sottotitoli che traducono il testo in diverse lingue: Francese, Turco, Russo, Tedesco, Norvegese, Islandese, Finlandese, Greco, Arabo, Ebraico, Giapponese, Cinese, Albanese, Spagnolo, Portoghese, Inglese, Swahili. In primavera i due artisti saranno in concerto in importanti location: Ermal Meta il 28 aprile al Mediolanum Forum di Assago (MI) e Fabrizio Moro il 16 giugno allo Stadio Olimpico di Roma.

I biglietti per il concerto di Ermal Meta (prodotto da Mescal) sono disponibili suwww.ticketone.it e nei punti vendita abituali. Per info www.mescalmusic.com. Radio 105 è media partner ufficiale di “NON ABBIAMO ARMI – IL CONCERTO”.

I biglietti per il concerto di Fabrizio Moro (prodotto da F&P Group) sono disponibili suwww.ticketone.it e nei punti vendita abituali. Per info www.fepgourp.it. RTL 102.5 è media partner ufficiale di “FABRIZIO MORO – STADIO OLIMPICO 2018”.

0

Lorenzo Fragola, un ritorno deflagrante come un…Bengala! Ad aprile

Scritto e prodotto a quattro mani con Federico Nardelli, Bengala ha un sound unico e moderno che segna l’inizio per Lorenzo di un nuovo percorso artistico.

La cover di Bengala

La cover di Bengala

Bengala, disponibile in digitale da venerdì 19 gennaio, è il brano che dà luce e fa strada al nuovo progetto discografico in uscita ad aprile:Bengala parla della voglia di viversi fino in fondo gli attimi prima di una partenza – racconta Fragola – Parla della voglia di lasciare un segno prima di un addio. Parla della mia città e delle cose che amo e che ogni tanto mi mancano”.

 

0

Tornano i Judas Priest, l’album è Firepower

Judas Priest potrebbero tranquillamente tirare i remi in barca dopo gli incredibili traguardi raggiunti nella loro carriera, eppure la leggendaria band composta dal cantante Rob Halford, i chitarristi Glenn Tipton e Richie Faulkner, il bassista Ian Hill e il batterista Scott Travis non ci pensa nemmeno e annuncia l’uscita per il 9 marzo del diciottesimo album in studio, “Firepower”. Il primo brano tratto dal nuovo album,“Lightning Strike”, è uscito oggi in digitale insieme al video.

Judas Priest

Judas Priest

L’album, composto da 14 tracce di puro e profondamente ispirato metal, uscirà per Columbia Records in versione cd, doppio vinile rosso e doppio vinile nero. Per l’occasione i Priest si sono riuniti con il produttore Tom Allom (l’uomo dietro ai loro maggiori successi tra il 1979 e il 1988 tra cui “Unleashed in the East”, “British Steel”, “Screaming for Vengeance” e “Defenders of the Faith”) e con il vincitore di Grammy Andy Sneap che ha alzato più che mai il livello del suono del disco. «Tom Allom ha un suo personale tratto di classic metal», ha spiegato Halford. «Mentre Andy è più un produttore di metal moderno: sono diversi l’uno dall’altro. Credo che sia interessante proprio l’equilibrio che si viene a creare tra le loro caratteristiche differenti». Aggiunge Hill: «Tom Allom è stato con noi fin dal 1979 perciò la conoscenza che ha di noi e della nostra musica è immensa». Per Travis i Priest sono tornati a un metodo di registrazione che si adatta perfettamente con i loro classici della prima ora: «Siamo tornati a un modo di registrare in maniera organica: quando eravamo solo noi in una stanza e dovevamo solo suonare insieme». I Judas Priest verranno in concerto anche in Italia: il 17 giugno al Firenze Rock 2018, nella stessa giornata di Ozzy Osbourne, Avenged Sevenfold e altri. Con il nuovo album e il nuovo tour che partirà il 13 marzo negli Stati Uniti i Priest sono definitivamente tornati!