0

Verona si regala Fabrizio Moro e Daughter per chiudere la stagione del Teatro Romano

The Real Ones, Lopez & Solenghi, Fabrizio Moro e Daughter: questi i nomi che chiuderanno l’estate al Teatro Romano di Eventi; 4 appuntamenti che spaziano dalla musica italiana a quella internazionale, senza tralasciare il teatro.

Il 1° settembre saranno le hit dei Pink Floyd e dei Queen a riempire nuovamente di musica il teatro veronese: i The Real Ones si esibiranno in uno spettacolo che ripercorrerà i più grandi successi delle due band inglesi in una serata che farà rivivere la storia del prog-rock mondiale. Sul palco, ad accompagnare i The Real Ones, il coro di A.Li.Ve, (Accademia Lirica di Verona) composto da 40 bambini che supporterà la band in alcuni brani. Il concerto avrà anche uno scopo benefico: parte dell’incasso sarà devoluto all’Associazione Onlus Fantastici 15 impegnata nella realizzazione del cosiddetto “Giornale Atipico” attraverso gli occhi e i racconti di bambini affetti da autismo.

Fabrizio Moro

Fabrizio Moro

Dall’internazionalità dei Pink Floyd e dei Queen al teatro di casa nostra. Per il 2 settembre è previsto il ritorno sulle scene veronesi di due maestri della risata: Massimo Lopez & Tullio Solenghi, che chiuderanno “Comici 2017”, terzo ed ultimo appuntamento della rassegna dedicata alla comicità che aveva visto come primi protagonisti Pucci, lo scorso 26 maggio, e Giacobazzi il 28 maggio. Come due vecchi amici che si ritrovano, Lopez & Solenghi porteranno al Teatro Romano un nuovo show di cui sono interpreti ed autori, accompagnati dalle musiche live della Jazz Company diretta dal maestro Gabriele Comeglio. Ne scaturisce una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico. Tra i vari cammei, l’incontro tra Papa Bergoglio e Papa Ratzinger, in un esilarante siparietto di vita domestica, i duetti musicali di Gino Paoli e Ornella Vanoni e quello più recente di Dean Martin e Frank Sinatra presentato a “Tale e Quale Show”.

Il “Pace Live Tour 2017” di Fabrizio Moro farà, invece, tappa a Verona il 3 settembre: uno spettacolo che racconterà “Pace”, l’ultimo progetto discografico dell’artista romano, frutto della sua recente partecipazione sanremese. Con Moro sul palco troveremo: Alessandro Inolti (batteria), Claudio Junior Bielli (tastiere), Roberto Maccaroni (chitarra), Danilo Molinari (chitarra) e Andrea Ra (basso), per rivivere i 20 anni di musica di uno dei cantautori più influenti dei nostri giorni.

Daughter

Daughter

Una chiusura che profuma di internazionale: il 4 settembre i Daughter porteranno per la prima volta a Verona il loro indie-rock denso di emozioni e racconti di vita. Il trio londinese, composto da Elena Tonra, Igor Haefeli e Remi Aguilella, inaugurerà l’edizione 2017/2018 di “Tendenze”: una scelta che va a ribadire il mood della rassegna, mai stanca di ricercare quei talenti di successo lontani, però, dai grandi circuiti musicali.Il 4 settembre per i Daughter sarà un’occasione per presentare dal vivo al pubblico italiano il loro ultimo lavoro “Not To Disappear”, che arriva tre anni dopo “If You Leave”, album di debutto del gruppo.  “Not To Disappear” contiene i singoli “Doing The Right Thing”, “Numbers”, “How” e “No Care” ed è un lavoro ancora più coinvolgente del suo tanto lodato predecessore. “Not To Disappear” è un album drammatico, un caleidoscopio di emozioni, epico e molto più ambizioso del primo lavoro della band, i testi sono più schietti, riflettono ancora più onestamente l’anima della band.

L’appuntamento è quindi al Teatro Romano, dal 1° al 4 settembre, per godersi gli ultimi spettacoli di una stagione che, come tutte le cose che finiscono, profuma di nostalgia e voglia di ricominciare. I biglietti per tutti gli spettacoli sono in vendita sui circuiti Ticketone, Geticket, presso le filiali Unicredit e le abituali rivendite autorizzate. Nelle sere di spettacolo sarà possibile acquistarli presso la biglietteria del teatro a partire dalle 18.30 fino ad inizio evento.

0

In 250.000 per Andrea Bocelli in Polonia: uno scenario magico

n 250.000 hanno assistito allo spettacolare concerto che Andrea Bocelli ha tenuto a Stettino, in Polonia, in occasione della finale della Tall Ships’ Races, annuale regata internazionale di velieri.

Andrea Bocelli in Polonia

Andrea Bocelli in Polonia

Il concerto si è svolto in uno scenario particolarmente suggestivo, sul fiume Order, nel Wały Chrobrego, monumento principale della città polacca circondata da boschi, e centro culturale della zona. A metà concerto, la natura ha accentuato la magia del momento, regalando un improvviso arcobaleno sulle note di “Intanto amici qua”. Bocelli si è esibito con la Szczecin Symphony Orchestra, diretta dal Maestro Marcello Rota, insieme al coro Chor Akademii Morskiej w Szczecinie, al flautista Andrea Griminelli (molto apprezzato su “Morricone American Themes”), al soprano Alessandra Marianelli, con la partecipazione di Ilaria Della Bidia. Il pubblico entusiasta ha accompagnato con calorosi applausi tutta la serata, regalando al tenore due lunghe standing ovation, dopo “Canto della Terra” e, a chiusura, dopo “Nessun Dorma”, mentre i fuochi d’artificio previsti per l’occasione illuminavano il cielo e si riflettevano sul fiume. A settembre Andrea Bocelli è atteso a Roma per la quarta edizione della Celebrity Fight Night Italy, uno dei più grandi eventi benefici del mondo.

0

Elvis The Musical: a 40 anni dalla scomparsa, parte da Milano la sua storia in musica

Il 10 ottobre parte da Milano il tour di ELVIS THE MUSICAL, la biografia dell’uomo e dell’artista raccontata in musica da 20 performer e con la band dal vivo. A 40 anni dalla sua scomparsa, avvenuta il 16 agosto 1977, Elvis Presley rivive fra canzoni immortali e una storia leggendaria In scena un doppio Elvis a interpretare il Re del Rock nelle diverse fasi  della sua parabola: il debuttante Michel Orlando e l’iconico Joe Ontario.

Elvis The Musical

Elvis The Musical


Reduce da un successo strepitoso e unanimi commenti entusiasti per l’anteprima andata in scena a maggio, “ELVIS The Musical” annuncia ufficialmente il tour che dal 10 ottobre prossimo toccherà varie città d’Italia. Il calendario è in divenire, ma sono già confermate la partenza, ancora al Teatro Nuovo di Milano, dove è in programma fra il 10 e il 15 ottobre, e le tappe a Sanremo (al Teatro Ariston il 27 ottobre), Torino (Teatro Alfieri dal 7 al 12 novembre), Roma (Teatro Brancaccio dal 6 all’11 marzo 2018), e poi Bari,VareseLuganoComo e altre fino all’estate 2018. Sono già in vendita i biglietti per gli spettacoli di Milano e Roma nel circuito Ticketone http://bit.ly/Elvis_T1 Protagonisti dello spettacolo, scritto e diretto da Maurizio Colombi, sono 20 performer tra cantanti, attori, ballerini e musicisti – oltre all’indispensabile band dal vivo diretta da Davide Magnabosco – chiamati ad impersonare i personaggi chiave della vita di Elvis Presley. Già confermati i due Elvis in scena: il debuttante Michel Orlando, alla sua prima esperienza professionale in un musical, e l’iconico Joe Ontario, già interprete di concerti-tributo dedicati a The King, ma a sua volta neofita come attore. I due si succedono per rappresentare momenti molto diversi nella parabola umana e professionale del Re del Rock, prima giovane timido e biondo con una voce black del tutto insolita, poi icona sensuale e trasgressiva, infine star incontrastata ma anche vittima del sistema che ne decreta l’ascesa e la fine fra gli eccessi. “ELVIS The Musical” è una biografia in musica della storia umana e professionale di Elvis Presley, a 40 anni dalla sua scomparsa, avvenuta il 16 agosto 1977. In poco meno di 2 ore, attraverso un periodo storico di oltre quattro generazioni dagli anni ’50 fino agli anni ’70, con brani immortali come Jailhouse Rock, It’s now or never (l’italianissima Oh Sole Mio), Suspicious Mind, My Way, That’s all right mama, Always on my mind e tanti altri sempre attuali e vivi nella memoria comune, fra foto e video originali dell’epoca, “Elvis The Musical” accompagnail pubblico in una rock’n’roll ride verso la tragedia ma anche verso la consacrazione all’immortalità. La produzione è italiana, curata da Ilce e We4Show, mentre la regia è del pluripremiato Maurizio Colombi, che non solo ha all’attivo successi consolidati nel tempo come “Peter Pan” con musiche di Edoardo Bennato, e recenti come “Rapunzel” e “La Regina di ghiaccio” con Lorella Cuccarini, ma soprattutto ha firmato la regia di We Will Rock You, il musical dei Queen dedicato a un’altra icona immortale della musica, Freddie Mercury, in scena in Italia con enorme successo dal 2009 al 2011. “Elvis The Musical” si avvale della collaborazione dell’ “Elvis Friends Fan Club Italia”, voce ufficiale per i fan del Re del Rock, riconosciuto a Graceland e organizzatore di numerosi eventi e iniziative con ospiti importanti legati a Elvis durante la sua vita. Canali ufficiali web e contatti per INFO e BIGLIETTERIA:
sito  www.elvisthemusical.it                   FB - ElvisMusical                  IG - elvismusical