0

La stanza intelligente di Boosta parte dal 1993

Esce oggi, venerdi 14 ottobre in radio e in digitale, il nuovo singolo di Boosta, “1993”, che anticipa l’album “La Stanza Intelligente”. L’eclettico tastierista dei Subsonica – all’anagrafe Davide Dileo – debutta come solista con un disco di inediti, in uscita per Sony Music, il 28 ottobre. E’, inoltre, disponibile il pre-order su iTunes di questo “viaggio”, ricco di collaborazioni con tanti amici: Malika Ayane, Nek, Luca Carboni, Raf, Giuliano Palma, Cosmo, Briga, Enrico Ruggeri e Diodato.

Boosta e 1993

Boosta e 1993

Il brano “1993” è una fermata d’autobus fuori città, a mezza strada: un posto alle spalle e solo una lingua d’asfalto verso un meta segnata a matita su una mappa. Nella canzone (d’amore) c’è un posto in cui sedersi, guardare alla vita e alle sue battaglie tracciando segni e assoldando ricordi. La musica è scritta dallo stesso Davide, una melodia leggera, un racconto morbido all’inizio che cammina diritto fino all’esplosione finale, quella della consapevolezza. Il testo, di Stefano Sardo, cantante dei Mambassa e sceneggiatore della serie tv Sky “1992” e “ 1993″), è il frutto di un’amicizia con tratti di sensibilità comune. Il video, girato da Giacomo Triglia tra il Piemonte e la Calabria, è ispirato al film “Se mi lasci, ti cancello” e ha come protagonista Boosta in due versioni: Davide che interpreta se stesso nei giorni nostri e lui vent’anni prima, alle prese con il suo grande amore. A dare voce e volto al giovane Boosta è l’attore Andrea Sorrentino, mentre la giovanissima youtuber star Greta Menchi, per la prima volta nelle vesti di attrice, interpreta la sua fidanzata. Davide è un artista “poliedrico”: musicista, compositore, tastierista e fondatore dei Subsonica, ma anche scrittore, DJ e produttore discografico. Ha deciso di togliere la “maschera” nuova e, in qualità di autore e interprete, comporre un disco che è un appunto a mezza vita e il desiderio di raccontarlo, e di dare “una piccola medicina, che lavora sull’osmosi degli elementi alla base di ogni sentimento”.

0

Arrivano i Subsonica al Beck’s UNcademy Live

É partito Beck’s UNacademy Live. Dopo il successo dell’opening di Emis Killa nuovi artisti si aggiungono al calendario: 5 luglio – Subsonica che si esibiranno in uno speciale mini set acustico e 14 luglio – Levante. Una esclusiva chiatta attraccata sul Naviglio Grande di Milano, concerti e workshop gratuiti dei tutor della Beck’s UNacademy.

Subsonica

Subsonica

La prima e unica UNacademy fuori dagli schemi, lanciata da Beck’s lo scorso febbraio e dedicata a tutti i giovani di talento nella musica, fotografia, videomaking e urban art, ha infatti scelto cinque special crew pronte a esibirsi nell’estate milanese. Il 5 luglio saliranno sul palco i Subsonica, una delle band protagoniste in assoluto in Italia. Nati nel 1996 a Torino, innovativi nei live e attenti alle nuove tecnologie, i Subsonica si esibiranno in uno speciale mini set acustico. Il 14 luglio si terrà invece il live di Levante, cantautrice siciliana che si è fatta conoscere con il brano “Alfonso”. Il nuovo album “Abbi cura di te” pubblicato a maggio, è tutt’oggi nelle charts italiane. Dopo aver aperto nell’estate scorsa i tour di Gazzè, Negramaro e aver partecipato al SXSW in Texas,  è attualmente in tour in giro per l’Italia.

Subsonica e Levante arricchiscono un calendario che ha già in programma il 24 giugno il dj set di Saturnino, fra i migliori bassisti sulla scena internazionale, e il 9 luglio Coez, uno dei rappresentanti più amati e apprezzati del nuovo cantautorato italiano. Con il primo album “Non erano fiori” entra direttamente in top10 delle classifiche ufficiali di vendita. Il nuovo album in uscita nelle prossime settimane ha tutte le caratteristiche per diventare un punto di riferimento per la musica italiana che non esce dai talent.

Beck’s UNacademy Live non è solo concerti di artisti affermati: in calendario ci sono infatti anche le esibizioni delle crew selezionate nei mesi scorsi attraverso la piattaforma dedicata, pronte a offrire uno spettacolo in cui le diverse discipline artistiche confluiscono in uno show integrato; la chiatta ospiterà inoltre delle mostre dedicate all’aspetto fotografico e urbano di Beck’s UNacademy. A partire dal 23 giugno si svolgeranno, secondo calendario, workshop di fotografia, videomaking, discografia e urban art, con i tutor d’eccezione Mattia Zoppellaro (23 giugno) – fotografo di successo al lavoro con le più rilevanti riviste musicali italiane e internazionali, Pao (30 giugno) – affermato street artist milanese le cui opere sono state esposte anche alla Biennale di Venezia, i romani Younuts! (7 luglio) – già al lavoro  con grandi nomi del rap italiano e artisti come Lorenzo Jovanotti, e infine Dario Giovannini (15 luglio) – uno dei più giovani manager della discografia italiana e dal 2010 direttore generale di Carosello Records.

0

Bluvertigo, Subsonica e Afterhours, il Brianza Rock Festival diventa grande

Brianza Rock Festival diventa grande e per festeggiare la sua quinta edizione apre a un cast composto dalle band più rappresentative del panorama musicale italiano. Bluvertigo, Subsonica e Afterhours sono gli strepitosi tre nomi annunciati per il 12,13 e 14 giugno all’Autodromo Nazionale Monza, ospitati dal Festival organizzato dall’Associazione Monzabrianzaeventi, nato per valorizzare il movimento musicale e culturale del territorio e sostenere le Associazioni al servizio del cittadino.

Brianza Rock 2015

Brianza Rock 2015

Saranno i residenti Bluvertigo di Morgan, quest’anno anche consulente artistico del BRF, ad aprire le danze venerdì 12 giugno, un ritorno alle origini (il loro ultimo concerto a Monza risale all’estate del 1996) con una performance nella città dove tutto è cominciato e dove dai sintetizzatori nascevano suoni che avrebbero rivoluzionato il palcoscenico musicale italiano. La serata targata Bluvertigo avrà come special guest Eugenio Finardi, che si esibirà nel suo spettacolo Fibrillante prima della performance della band. L’Autodromo ospiterà poi sabato 13 giugno il ritorno live dei Subsonica, dopo il grandissimo successo invernale del In Una Foresta Tour. Ogni loro concerto è un trionfo di musica e tecnologia, grazie alla cura maniacale che da sempre la band dedica al suono e alle immagini.

Gli Afterhours di Manuel Agnelli chiuderanno questa tre giorni sensazionale domenica 14, con un concerto in esclusiva estiva per il BRF: sarà l’unica occasione per vederli dal vivo in Italia nel prossimi mesi. Le tre band sono legate da un magico filo che li ha fatti incontrare artisticamente durante le loro carriere: gli Afterhours hanno ospitato Samuel dei Subsonica in Voglio una pelle splendida, all’interno del remastered dell’album Hai paura del Buio uscito lo scorso anno e i Bluvertigo hanno partecipato al singolo dei Subsonica Discolabirinto nel 2000.

La nuova area di tutti i concerti è il fronte Paddock dell’Autodromo Nazionale Monza, una location suggestiva che potrà accogliere oltre 20mila persone. Un palco nuovo, un’area ospitalità, un ristorante, le birrerie e diverse aree di intrattenimento a disposizione del pubblico.
L’area concerti allestita diventerà uno spazio vivibile nell’arco di tutta la giornata, il Brianza Rock Festival si svolgerà in collaborazione con la 40ma edizione del Festival dello Sport che fino all’inizio dei live organizza una serie di appuntamenti sportivi. Il BRF va oltre la musica: è un evento che sposa anche arte e cultura, grazie all’organizzazione parallela del Rock’n Art, la mostra di opere d’arte dedicata ai giovani pittori e scultori del territorio, quest’anno ospitata alla Villa Reale di Monza. Come per le precedenti edizioni il BRF sosterrà l’Associazione SLAncio a cui si aggiunge per quest’edizione il supporto al Comitato Maria Letizia Verga Onlus e a Cancro Primo Aiuto.