0

Sanremo 2018, Renzo Rubino (in)canta con la forza delle parole

Renzo Rubino porta a Sanremo 2018 il brano Custodire. E alla sua terza partecipazione al Festival. Il brano è prodotto da Giuliano Sangiorgi. Sarà vestito da Missoni, nella sera dei duetti sarà affiancato da Serena Rossi. Al suo fianco il maestro martinese Marcello Faneschi. Lo abbiamo intervistato.

Renzo Rubino

Renzo Rubino

di Carlotta Sorrentino

Sappiamo che per lei questa non è una canzone prettamente d’amore, è ciò che vorrebbe si dicessero i suoi genitori che oggi non  si parlano più.
Avevo 7 anni quando hanno smesso di parlarsi, subito dopo ho iniziato a fare teatro. È difficile raccontarlo, farlo comprendere al grande pubblico.
Arriva a Sanremo dopo un periodo di pausa: è tornato a Martina Franca e ha fatto un po’ il pensionato.
Il nonno è la faccia del mio ultimo periodo ed è sulla cover del mio ultimo disco Il Gelato dopo il Mare. Ho fatto il pensionato per un po’ sul serio.
C’è tremore nelle sue parole.
Questo mondo mi ha fatto paura perché non era ciò che me lo aspettavo. La paura è arrivata, ho creduto che non avrei più fatto musica. Ero convinto fosse finita. Stavo pensando di fare altro.
Tipo?
Comporre colonne sonore! Ma poi sono tornate le canzoni.
Come nasce Custodire?
L’idea di questo brano mi è arrivata una notte di settembre, avevo visto un film terribile, c’era questo bambino abbandonato dai genitori. Lui aveva una grande potenzialità artistica e decide di diventare un direttore d’orchestra per poterli ritrovare. Diventare il più bravo di tutti per far sì che loro lo ascoltassero. Da lì ho scritto questo brano è mi sono chiesto: perché faccio musica?
Risposta?
Mi sono psicanalizzato perché nella vita di tutti i giorni sono insicuro mentre sul palco no.
Sul palco dell’Ariston, Renzo si fa aiutare da Giuliano Sangiorgi, che ha prodotto il brano.
Per me contaminarmi è un nuovo nella sua carriera musicale, il sound è di Giuliano mentre la liricità è mia. Si sono unite le due cose e rappresentano un nuovo me.
Questo è il suo terzo festival: come lo vive?
E’ un festival molto variegato, diverso dai precedenti, spero sia un festival poetico.

0

Sanremo 2017, le cover degli artisti in gara!

Sul palco di Sanremo accanto alle novità c’è spazio come sempre anche per i ricordi. Nella terza serata del 67° Festival, giovedì 9 febbraio, prevista l’interpretazione-esecuzione di 16 cover. Le performance saranno votate con sistema misto: del pubblico, tramite televoto e della giuria della sala stampa. Alla cover che risulterà più votata sarà assegnato un premio. Di seguito, l’elenco delle 22 cover, di cui solo 16 saranno eseguite (6 artisti, infatti, nella serata di giovedì saranno impegnati a interpretare il proprio brano nel “torneo a girone eliminatorio”)

Paola Turci (foto di Ilaria Magliocchetti)

Paola Turci (foto di Ilaria Magliocchetti)

•             Al Bano – Pregherò
•             Bianca Atzei -  Con il nastro rosa
•             Alessio Bernabei – Un giorno credi
•             Michele Bravi – La stagione dell’amore
•             Chiara – Diamante
•             Clementino – Svalutation
•             Lodovico Comello – Le mille bolle blu
•             Gigi D’Alessio – L’immensità
•             Elodie – Quando finisce un amore
•             Giusy Ferreri – Il paradiso
•             Francesco Gabbani – Susanna
•             Fiorella Mannoia – Sempre e per sempre
•             Marco Masini – Signor tenente
•             Ermal Meta – Amara terra mia
•             Fabrizio Moro – La leva calcistica della classe ’68
•             Nesli e Alice Paba – Ma il cielo è sempre più blu
•             Raige e Giulia Luzi – C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones
•             Ron – Insieme a te non ci sto più
•             Samuel – Ho difeso il mio amore
•             Sergio Sylvestre – La pelle nera
•             Paola Turci – Un’emozione da poco
•             Michele Zarrillo – Se tu non torni

Chiara Galiazzo

Chiara Galiazzo

0

Tutta la vita questa vita, i La Rua conquistano la musica

L’eliminazione dalle Nuove Proposte di Sanremo 2017 non li fermerà: i La Rua ripartono da subito con Tutta La Vita Questa Vita, il nuovo singolo già in rotazione radiofonica e disponibile sui migliori player digitali.

La Rua

La Rua

Eppure, il popolo del web sembra non aver mandato giù il boccone: sin dalla scorsa serata in cui su Raiuno si sceglievano le nuove proposte, la band figurava nella top 10 dei trending topic su twitter. Stessa reazione per la tribuna giornalistica convocata in trasmissione che già pregustava l’energia della band a scuotere il palco dell’ Ariston. Insieme alla polemica esplosa sul web a sostegno della band tantissimo l’ affetto raccolto in queste ore e proprio dai social arriva l’ esplicita richiesta a furor di popolo #TuttaLaVitaSiglaSanremo2017 a compimento della promessa fatta da Carlo Conti agli spettatori.