0

Luna Palumbo rappresenta l’Italia a New York

Prosegue l’ascesa della cantautrice salernitana, Luna Palumbo, nota al grande pubblico per la sua partecipazione al talent show “The Voice of Italy”.

Luna Palumbo

Luna Palumbo

Ne son passati di anni da quelle note emozionate che avevano colpito e convinto i quattro giudici (J Ax, Noemi, Piero Pelù e Raffaella Carrà) e quella di oggi non è più soltanto una giovane voce che colpisce a livello viscerale con graffianti pulsazioni blues ma una cantautrice con all’attivo più di 20 milioni di visualizzazioni, un posto nella classifica italiana tra i 10 video più visti del 2014, un album e 4 Tour live. Un’ascesa, quella di Luna, che si arricchisce di volta in volta di grandi nomi e grandi soddisfazioni, come la benedizione del M° Giulio Rapetti (al secolo Mogol) con cui la cantautrice ha avuto modo di lavorare e perfezionare la sua scrittura, lo scorso anno, in unione con la brillante penna di Giuseppe Anastasi (noto musicista ed autore italiano, in particolare per aver firmato tutti i successi della cantante Arisa). Ultima, tra le soddisfazioni, è sicuramente quella di essere stata scelta, insieme a soli altri 4 cantanti italiani, per rappresentare l’Italia sul, da sempre più ambito, territorio americano in occasione della XXII edizione del “Festival della Canzone Italiana di New York” che si terrà il prossimo 13 ottobre al Master Theatre di Brooklyn (NY) e che sarà trasmesso in mondovisione da Rai Italia. Un “Festival di Sanremo” che però coinvolge il mondo intero quello del “NYCanta”, che vedrà gareggiare i, soltanto, dieci talenti italiani (5 provenienti dall’Italia e 5 provenienti dal resto del mondo) scelti per l’occasione dai direttori artistici Cesare Rascel (figlio d’arte nonché produttore, compositore e autore creativo) e Beppe Stanco (cantautore e produttore musicale). Alla scelta del vincitore assoluto contribuiranno Fausto Leali e ClementinoUna gara all’ultima nota, che vedrà la prima assoluta esecuzione di quello che sarà il singolo apripista del prossimo album di Luna Palumbo.

0

Cli e l’elefante col tutù: stile e grazia

“Quante volte ci siamo sentiti inadeguati, non capiti, sempre di corsa, mai all’altezza, un po’ come un elefante… col tutù?!  Quante volte non ci piace il posto in qui viviamo e cerchiamo quelle cose, persone, esperienze e sensazioni che ci fanno ritrovare un po’ di pace per poi rivedere il mondo con occhi nuovi.  Allora anche la città più grigia si riveste di colori e di una musica nuovi, così l’elefante col tutù si mette a ballare… felice di essere un elefante col tutù!”. Cli, dopo le esperienze internazionali e “The Voice of Italy” esce in Italia con un nuovo singolo “L’elefante col tutù” estratto dal prossimo disco di inediti in uscita in autunno.

Chiara Beltrame

Chiara Beltrame

Chiara Beltrame, in arte Cli, è una giovane cantautrice. La sua musica ha già fatto il giro del mondo dall’India al Brasile ed in tutta Europa, fino ad approdare al talent show di Rai 2 “The Voice of Italy” arrivando così al grande pubblico. Dall’età di sei anni entra nel mondo della musica studiando pianoforte, chitarra e canto, spaziando poi dalla lirica al jazz arrivando a conseguire una laurea in Musicologia e un Diploma di conservatorio in Musica Jazz. Dal 2008 è tra i fondatori di GRACEGroup, gruppo di giovani musicisti che promuove lo sviluppo di percorsi educativo-musicali come strumenti di crescita, dialogo e confronto tra ragazzi in India, in un centro per bambini orfani ed abbandonati. Sempre in India collabora, inoltre, con la hindi-rock band Vinapra (MTV India) nel brano “Shine like a star”. Nel 2010 è presente, come unica artista italiana con il suo brano World’s Heart, nell’album internazionale “HAITI – We are there for you”, prodotto da Abhi Ken (Londra, iFusion Records), i cui proventi sono destinati all’aiuto dei bambini di Haiti. Tra i vincitori del concorso nazionale della canzone d’autore “Musica Controcorrente 2011”si aggiudica anche il premio della critica e premio Onlus KIM con il suo brano “Tara”. Nel 2012 esce il suo primo lavoro discografico “CLI” di inediti in inglese che vanta anche collaborazioni internazionali. A settembre 2013 la sua collaborazione internazionale con la cantautrice brasiliana Gaby Moretto in “Amor no singular”. Del 2013 i suoi singoli “Danza” e “Perché”, con quest’ultimo brano vince il Festival del Piave 2013” ed il contest “Mi piace” del programma “Citofonare Cuccarini” su RAI Radio 1. Nel 2014 vince con il suo brano “Tacco-Punta” il concorso nazionale “Una canzone in cui credere – Premio FRIULADRIA”. La sua attività cantautorale è premiata con la “Targa d’autore Controcorrente 2015”, premio nazionale per la musica d’autore.

0

Giulia Dagani cerca disperatamente Costanza

Cerco disperatamente Costanza è il titolo del nuovo singolo di Giulia Dagani, in arte Giuliètte: il brano è in download su iTunes, Spotify e altri 40 store digitali.

Giulia Dagani (foto Lawrence&Tremendi)

Giulia Dagani (foto Lawrence&Tremendi)

La cantautrice 25enne ha catturato l’attenzione del pubblico televisivo con la partecipazione all’ultima edizione del talent show di Raidue The Voice of Italy, dove è stata ribattezzata da coach Piero Pelù la Pantera rosa di Cremona. Un nickname che ammicca sia all’inconfondibile chioma fucsia della giovane artista che al luogo di nascita che la accomuna alla più celebre delle voci feline della canzone italiana, la Tigre Mina Mazzini. Spiega Giulia: “Il brano è una sorta di invocazione alla Costanza, quasi una divinità da chiamare a sé e da accogliere con gratitudine e spirito propositivo per poter affrontare con determinazione le sfide di ogni giorno”. Cerco disperatamente Costanza è stata scritta da Giulia di proprio pugno, registrata, prodotta e arrangiata insieme al chitarrista Mattia Tedesco (Vasco Rossi, Gianluca Grignani, Dolcenera, Anna Oxa…) e al batterista Paolo Valli (Claudio Baglioni, Laura Pausini, Gianna Nannini, Vasco Rossi, Negrita…); all’incisione hanno partecipato anche Matteo Bassi (basso) e Francesco Lazzari (pianoforte); il mixaggio è stato curato da Enrico La Falce (Jovanotti, Subsonica, Franco Battiato, Emma Marrone…) al Milkshop Studio (Milano). La canzone, prima uscita ufficiale dopo l’esperienza a The Voice, è accompagnata dal videoclip girato da Luca ‘Bazooka’ Catullo (BZK Production), ambientato in una palestra di pugilato (esplicito riferimento al ‘ring della vita’), ed è scandita da un ritmo incalzante che sottolinea il ricco arrangiamento pop-dance di un brano nato per pianoforte e voce.