0

Mimes of Wine tornano con La Maison Verte

A tre anni di distanza dal precedente ”Memories for the unseen” ecco tornare i Mimes of Wine di Laura Loriga con un album nuovo di zecca, La Maison Verte, in uscita in italia ed Europa il prossimo 21 Ottobre ma che grazie alla collaborazione di Adam Moseley (produttore e sound engeneer dell’album precedente dei Mimes e che tra gli altri ha lavorato con personaggi del calibro di John Cale, Nick Zinner, Beck, The Cure, Scott Walker)è stato già pubblicato negli Stati Uniti dalla sua Accidental Muzik rec lo scorso giugno, riscuotendo consensi da parte dei media e del pubblico davvero calorosi avendo Laura Loriga tenuto la scorsa primavera una serie di concerti tra Los Angeles e New York.

Mimes of Wine

Mimes of Wine

In Italia l’album è stato anticipato da un ep di tre brani (La Maison Verte ep) lo scorso 15 aprile anche attraverso il suggestivo video di  ”Birds of a feather”, brano che verrà ripresentato nell’album. Realizzato dal videomaker statunitense Drew Pearson e lanciato in Italia da Indie-Eye. L’ep è disponibile su tutte le piattaforme streaming quali deezer apple music spotify etc etc etc.  In una dimensione musicale eterea, sognante ma ricca di momenti accesi, le voci calde ed emozionanti di Laura e del suo pianoforte sono sempre in primo piano, forti e fragili al contempo ma pienamente incastonati in una suggestione che definire semplicemente ”folk” potrebbe essere forse riduttivo, abbracciando contemporaneamente elementi di classicità e modernità che mantengono costantemente elevato un’attitudine musicale solenne, austera, quasi sacra. Teatrale e cinematografica come lo erano i Devics di Dustin O’Halloran e Sara Lov, conturbante come le migliori Cat Power e Lisa Germano, inclassificabile come i Dead Can Dance, intensa nella voce come Joni Mitchell di ”Ladies of the canyon”, ma assolutamente personale nell’espressione del suo bagaglio musicale.

0

Francesca Lago, torna sempre più visionaria con “Mirrors against the sun”

Francesca Lago torna con un nuovo bellissimo lavoro. Visionaria, anticonformista e indipendente, come nel suo stile.

Francesca Lago (foto di Andrea Spotorno)

Francesca Lago (foto di Andrea Spotorno)

Le atmosfere oniriche di indubbia raffinatezza, la cura maniacale per i suoni, la definizione di eleganti ed essenziali arrangiamenti, la loro quadratura in strutture rock di stampo 90s sono gli elementi chiave per avvicinarsi al mood di Mirrors Against the Sun. Coadiuvata dal violoncello di Zeno Gabaglio e dal polistrumentista Leziero Rescigno (La Crus, Amor Fou) che cura la produzione artistica di questo nuovo capitolo della sua carriera, Francesca Lago approfondisce con attenzione meticolosa un suo universo sonoro in cui trovano spazio echi di una tarda wave anni ’80, ma anche richiami alle ragnatele sonore degli Stereolab, dei Van Pelt e dei Sea and Cake. Attenzione però, siamo lontani dal concetto, qui si parla di un pugno di canzoni fieramente rock, dalla prima all’ultima nota. Bentornata.

0

A Toys Orchestra, signori a Berlino

Il 21 marzo i nostri amatissimi toys prenderanno il volo (o meglio…caricheranno il loro furgone con tutti i loro strumenti) per Berlino dove, dopo alcuni giorni di prova generale,entreranno in studio insieme ad un nuovo compagno d’avventure: il produttore Jeremy Glover, già dietro il banco rec e mix per Liars, Devastation, Rystal Castle, Iamx , che dopo aver ascoltato i provini dei nuovi brani, ha accettato con grande entusiasmo di curare la produzione artistica dell’album.

A Toys Orchestra

A Toys Orchestra

Il tutto accadrà nel bellissimo Vox_ton studio con la supervisione tecnica dell’affezionato Francesco Donadello,ormai fonico di fiducia dei toys per la realizzazione di quello che si preannuncia essere il loro miglior album di sempre. Ancora prematura la data di pubblicazione dell’album,ma il tutto accadrà a livello europeo il prossimo autunno grazie alla consolidata e rodata collaborazione tra Urtovox e Ala Bianca Group, già partner per il precedente album Midnight Revolution targato 2011. I Toys terranno un diario di bordo che verrà divulgato e aggiornato in tempo reale sulla loro pagina Facebook a partire dal loro arrivo a Berlino.