0

“Sono innocente”, parola di Vasco Rossi

Vasco Rossi dichiara la sua innocenza. Lo fa a Bari, durante il Medimex, presentando il suo album neuro 17 “tanto mi porta bene come anche il 13″ che si intitola proprio “Sono innocente”. Lo ho intervistato.

Vasco al Medimex

Vasco al Medimex

Appare cantando l’ultimo singolo “Sono innocente ma…” il Blasco. Per lui solo giornalisti e qualche rappresentante del fan club. Spiega subito che “se non è innocente l’uomo è innocente la sua opera. La canzone è “Sono innocente ma…” ha un ma che apre mille interpretazioni e sviluppi”. Poi si scaglia contro la corruzione che definisce il peggiore dei mali: “Dal 1945 a oggi tutti i politici sono colpevoli. La corruzione mi fa schifo e poi si fanno beccare per cinquemila euro”. Vasco spiega che “racconto i mali della società. Ho una grande vita intellettuale più che quotidiana. Mi preservo leggendo pochi giornali e molti libri. Ma non è vero che io travio la gente: io canto concetti che loro hanno dentro”. Il disco diventerà tour nell’estate 2015 grazie a Live Nation: di nuovo negli stadi, ma con un percorso che lo porterà da Nord a Sud. E poi prosegue il ciclo di documentari su di lui su Sky Arte: prossimo appuntamento il 5 novembre alle ore 21.45 con “Ogni volta Vasco – L’uomo che hai di fronte”.

Vasco presenta"Sono innocente"

Vasco presenta”Sono innocente”

Gli piace farsi avvolgere dai ricordi, al Blasco e spiega che  era una provocazione quando disse che in una ideale graduatoria “sono il numero 1, 2 e 3 e poi c’è la bagarre  per il quarto posto: potrei evitare la battuta perché mi attiro antipatie. Ho fatto molta gavetta e concerti negli anni Ottanta quando nessuno mi conosceva e dovevo convincere la gente che si stava divertendo. Per 4, 5 anni sono andato oltre i cento concerti annui e ho imparato a stare sul palco. Ho dovuto convincere la gente talvolta uno per uno. Oggi fai una canzone e hai successo, esci e hai già la gente che ti osanna. Ai miei tempi ti beccavi cori di scemo scemo…”. Ma per chiudere, parafrasando una sua canzone che parla di cadere come polli o restare in piedi come Rocky, non ha tentennamenti nel dire che lui è Rocky. Ed è tornato.

0

Vasco, sono innocente…come vorrei!

Come vorrei, il nuovo singolo di vasco, sarà, dal 24 ottobre in tutte le radio: è il primo estratto dall’album Sono Innocente, in uscita 4 novembre. Oltre al cd ci sarà anche il vinile, di colore nero classico e bianco latte, già richiestissimo.

Vasco Rossi

Vasco Rossi

Il video, realizzato da Except per la regia di Giuseppedomingo Romano (aka Pepsy Romanoff), è stato girato presso la struttura Diga di Ridracoli gestita da  Romagna Acque Spa e Parco Nazionale delle foreste Casentinesi. Dopo Cambia-menti, dopo Dannate nuvole che hanno inaugurato il nuovo corso di Vasco Rossi, arriva il 24 ottobre in tutte le radio, a sorpresa, Come vorrei, il nuovo singolo scelto per svelare un’altra delle molteplici facce del suo nuovo album, attesissimo per il 4 novembre.  Secondo Vasco: “La canzone giusta oggi per me e per i miei fan, di questo momento.”

…Una ballata per te…non te l’aspettavi eh? … Sarà per i fan la piacevole sorpresa che scopriranno accendendo la radio venerdì 24 ottobre. Come vorrei è una ballata doc, firmata Tullio Ferro – Vasco Rossi, inossidabile connubio da La noia , Vita spericolata a oggi.  Vasco in una delle sue interpretazioni più intense e penetranti. E’ come se te la sussurrasse all’orecchio e… tutto il mondo fuori.

Tolti momentaneamente i panni dell’eroe invulnerabile sul palco, Vasco mette a fuoco le sue riflessioni e tramuta in canzoni i suoi appunti di viaggio annotati in questi ultimi 5/6 anni, artisticamente si riallaccia al discorso iniziato con Il mondo che vorrei e approfondito con l’album Vivere o niente, di tre anni fa. Ancora e per sempre provoCKautore, riprende il filo dei suoi pensieri con la forza di “Come vorrei” , una ballata intima che, come spesso accade nelle sue migliori canzoni, si presta a una doppia lettura. Un brano sicuramente portante dell’album, che può essere interpretato in un modo o in un altro, “a seconda del momento che si vive”.

Colpisce subito al cuore se si vivono le suggestioni efficaci, e insieme colpisce allo stomaco se si capta la metafora come scusa per un discorso fatto a se stesso, il seguito ideale di Vivere non è facile. In ogni caso colpisce cuore e stomaco, grazie anche alla voce, strumento di una interpretazione sentita

Al contrario di te, io non lo so se è giusto così
Comunque sia, io non mi muovo, io resto qui.
Sarebbe molto più semplice, per me, andare via
Ma guardandomi in faccia
Dovrei dirmi una bugia

Come vorrei
Che fosse possibile
Cambiare il mondo che c’è
Ma mi dimentico che
Dovrei vivere senza di te

E’ il Vasco di oggi, meno illusioni più consapevolezze, meno certezze e più domande ma ancora tanta curiosità di comprendere se vale la pena …sì!

Come vorrei che fosse possibile,
cambiare il mondo che c’è,
dimenticarmelo eeee
sarebbe facile,
è che per farlo, sai, prima di tutto dovrei ,
dovrei decidere se
so fare senza di te

Il brano arriva nelle radio un paio di settimane prima della pubblicazione dell’album, eccezionalmente ricco di canzoni: ce ne sono 15.Cosa dice Vasco del nuovo l’album? “Ricordatevi che sono sincero solo nelle canzoni”.

0

Vasco Rossi presenta al Medimex per il nuovo disco: 31 ottobre

Venerdì 31 ottobre Vasco Rossi terrà la conferenza stampa di presentazione del nuovo album, in uscita il 4 novembre 2014, nell’ambito della quarta edizione del Medimex, salone dell’innovazione musicale promosso da Puglia Sounds che si svolgerà a Bari da giovedì 30 ottobre a sabato 1 novembre 2014.

Vasco Rossi

Vasco Rossi

Vasco Rossi presenterà il nuovo album nello spazio espositivo del Medimex che per il quarto anno consecutivo ospiterà grandi artisti, protagonisti della musica italiana ed internazionale, rappresentanti dell’innovazione e le voci più autorevoli dell’industria musicale. Un grande fiera mercato dedicata alla musica, 8000 mq di superficie espositiva nel nuovo padiglione della Fiera del Levante di Bari con espositori italiani ed internazionali che presenteranno le novità e i più innovativi strumenti e servizi in ambito musicale e un fitto programma di showcase, concerti, incontri, convegni, conferenze, presentazioni e incontri professionali. Medimex è il salone musicale internazionale rivolto al grande pubblico di appassionati e professionisti del settore che nel corso di tre edizioni ha registrato 30.000 presenze e richiamato 3.700 operatori musicali provenienti da 33 paesi.
La notizia è stata ufficializzata oggi a Bari nel corso della cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria della Puglia Creativa a Vasco Rossi, riconoscimento della Regione Puglia conferito a personalità di spicco della cultura italiana ed internazionale che hanno scelto la Puglia come luogo nel quale produrre e sviluppare i propri percorsi creativi. Il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e l’Assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli hanno conferito la cittadinanza onoraria culturale, artistica e musicale per la prima volta a Vasco Rossi con la seguente motivazione: Vasco Rossi ama la Puglia. In questi anni ha eletto la nostra regione buen retiro artistico, luogo in cui creare la propria musica e vivere alcuni mesi all’anno. E’ legato alla gente e ai luoghi che ha scelto come “patria” elettiva in cui mettere in sintonia la sua voglia di libertà con la sua voglia di poesia. E la Puglia ha deciso di ricambiare la generosità di questo grande artista, che da oltre 30 anni racconta se stesso e la nostra vita e ci fa cantare e sognare sull’onda di canzoni sempre uniche, conferendogli la cittadinanza onoraria della Puglia Creativa
Medimex è un progetto Puglia Sounds promosso dalla Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo nell’ambito del Programma Operativo FESR (Fondo Europeo Sviluppo Regionale) Asse IV attuato dal Teatro Pubblico Pugliese con il sostegno di Assessorato allo Sviluppo Economico, Area Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l’Innovazione, Servizio Internazionalizzazione. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web www.medimex.it