0

Irene Venturi ha fatto…Boom!

E’ disponibile su iTunes e su tutti gli altri store digitali e piattaforme streaming, Boom, l’EP d’esordio della giovane cantante veronese Irene Venturi (classe 1996), un’interprete raffinata la cui voce potente e dall’ampia estensione ne fa la nuova talentuosa artista scoperta dall’etichetta discografica ThisPlay Music.

Irene Venturi

Irene Venturi

L’EP contiene 5 brani tra cui 2 inediti  Boom ed E mi chiedo perché, la versione in inglese del brano Boom e le cover “Take me to Church” di Hozier (live in studio) e “Disco Queen” dell’artista francese Kid Francescoli. Il singolo Boom, inedito che dà titolo all’EP, già in rotazione radiofonica, è un pezzo pop dall’arrangiamento fresco ed orecchiabile, scritto per Irene Venturi da Stefano Paviani, autore del brano “Mezzo Respiro” dei Dear Jack presentato a Sanremo 2016, e da Nicola Tamiozzo. Il secondo inedito “E mi chiedo perché” è stato invece scritto da Leiner Riflessi, cantante dei Dear Jack, insieme a Michele Vezzaro e Livio Galla. Irene Venturi è stata scelta per esibirsi al Festival Internazionale della Musica Italiana che si terrà domenica 11 settembre al Master Theater (Millenium) di New York (Brighton Beach Ave 1029, Brooklyn, NY 11235). L’artista presenterà al pubblico il suo primo singolo con il quale ha vinto anche la sezione inediti dell’ultima edizione del Festival del Garda che, con il suo tour itinerante, tocca ogni anno le province di Brescia, Mantova, Trento e Verona.

1

One Direction: la recensione di Valentina

One Direction a Verona

Manda la tua recensione del concerto di One Direction a info@ilovebeer.it

Leggi l’intervista di Note Spillate a One Direction: li ha incontrati a Milano

Verona e Milano, doppia data per 1D in Italia, aspettando gli stadi nel 2014. Note Spillate ha ricevuto parecchie decine di recensioni…ecco la prima. Chi è in ritardo può inviare la sua, mille battute spazi compresi, a info@ilovebeer.it. Ecco il racconto di Valentina, 12 anni di Bari. Era a all’Arena di Verona.

Quando ho visto l’Arena davanti a me ho capito che non stavo sognando, li avrei visti davvero i miei 1D. Già è stato un piccolo miracolo acciuffare 2 biglietti, convincere mio padre ad accompagnarmi. Da Bari non è proprio dietro l’angolo, Verona. Si è divertito anche lui anche se non lo ammetterà mai. Vabbè io ho subito socializzato con i miei vicini di posto, due sorelle di Mantova con la mamma. Abbiamo cantato tutto il pomeriggio, quasi siamo rimaste senza voce quando sono apparsi
Harry Styles, Niall Horan, Liam Payne, Zayn Malik e Louis Tomlinson. Io amo Harry. Lo ho fotografato a raffica…ero un po’ lontana ma non importa se sembra un puntino per me è lui. Ora sono già in fibrillazione per il nuovo disco, tra directioner c’è una rete di informazioni costanti. Ma che concerto! Bellissimo…l’anno prossimo andrò allo stadio. Per la prima volta in vita mia. Ma perché ci sono loro, One Direction e il mio Harry!