0

Eva, dopo X Factor il tour (con Carmen Consoli)

Un talento indiscutibile, una voce calda e graffiante. Dopo il successo ottenuto sul palco di X Factor, arriva sulla scena live e discografica Eva, cantautrice ventisettenne capace di conquistare subito la stima di nomi eccellenti della musica come Manuel Agnelli (suo padre artistico), Giuliano Sangiorgi (autore del suo primo brano inedito pubblicato, “Voglio andare fino in fondo”) e Carmen Consoli (che l’ha scelta per l’apertura di alcuni suoi concerti).

Eva

Eva

Cantante, autrice, musicista, Eva Pevarello nonostante la giovane età, ha un vissuto importante che l’ha portata ad avvicinarsi alla musica con grande passione. Nata a Thiene, di professione tatuatrice, ha vissuto con i genitori in un lunapark fino a 6 anni: una vita da nomade, ricca di esperienze fantastiche e inconsuete, centrali nella sua formazione. Ha poi seguito le sue naturali inclinazioni artistiche, studiando disegno (ha frequentato il liceo artistico) e formando una band interamente al femminile, Le quote rosa, con la quale si è esibita in tutto il Veneto per diversi anni. È arrivata così a partecipare alla decima edizione di X Factor dove, grazie alla sua spiccata personalità artistica si è subito distinta e ha lasciato il segno nella squadra di Manuel Agnelli arrivando in finale. Grazie a questa esperienza ma soprattutto grazie al lavoro svolto insieme a Manuel ha potuto sperimentare generi musicali ai quali mai si era avvicinata prima, ha spinto la sua estensione vocale dove non credeva di poter arrivare, ma soprattutto ha acquisito una forte consapevolezza di sé. Ora è in partenza per il tour di Carmen Consoli: saranno suoi gli opening act di alcuni concerti della cantantessa; poi, dopo l’uscita a settembre del suo album di inediti, il 4 novembre partirà dal New Age di Roncade il suo primo live club tour da solista. Da fine febbraio Eva sarà, infatti, sullo stesso palco della Consoli per alcune aperture della sua tournée “Eco di Sirene”, un tour teatrale con soli archi e chitarra acustica, al via il prossimo 25 febbraio da Belluno. Dopo l’EP Voglio andare fino infondo, pubblicato il 15 dicembre 2016 contenente l’inedito e le 5 cover cantate al talent, a settembre 2017 è prevista l’uscita per la Sony Music Italia del suo primo album di inediti prodotto artisticamente dallo stesso Manuel Agnelli con altre collaborazioni prestigiose.

Eva Pevarello

Eva Pevarello

Le date live di Eva, prodotte e organizzate dalla OTR Live, già confermate a oggi sono:
Febbraio
25 – Belluno, Teatro Comunale – apertura concerto Carmen Consoli
27 – Verona, Teatro Filarmonico – apertura concerto Carmen Consoli
28 – Perugia, Teatro Morlacchi – apertura concerto Carmen Consoli

Marzo
4 – Roma, Auditorium Parco della Musica – apertura concerto Carmen Consoli
5 – Venezia, Teatro La Fenice – apertura concerto Carmen Consoli
8, 9 – Bologna, Teatro delle Celebrazioni – apertura concerto Carmen Consoli
19 – Genova, Teatro Politeama – apertura concerto Carmen Consoli
22 -  Milano, Teatro dal Verme – apertura concerto Carmen Consoli
24 – Milano, Teatro dal Verme – apertura concerto Carmen Consoli
29 – Mantova, Teatro Sociale -  apertura concerto Carmen Consoli

0

The Coraline, decollano le sorelle rock

The Coraline è un gruppo rock, formato da tre sorelle (Rebecca, Elettra e Salomè),che si esibisce in formazione sia elettrica che acustica. Saranno in concerto a L’Asino che Vola giovedì 24 novembre alle ore 22 (via Antonio Coppi 12/d – Roma).

The Coraline

The Coraline

La band  ha partecipato ad X Factor Italia suscitando interesse ed apprezzamento da parte del pubblico, in particolare per l’arrangiamento acustico di Shoots and Ladders dei Korn ( Video Ufficiale: https://www.youtube.com/watch?v=Nh30ZaK1PIU  , Video esibizione ad XFactor  https://www.youtube.com/watch?v=U4cJ-xFRx0w ). Eliminate nella fase di BootCamp del programma , le tre sorelle non si sono date per vinte, anzi, hanno continuato a scrivere propri inediti e condividere la loro musica attraverso la loro pagina Pagina Facebook ( https://www.facebook.com/TheCoralineOfficial/?fref=ts ), il Canale YouTube ( https://www.youtube.com/channel/UCGyzYjfEVPs1r-aBchSHVWQ ). Sono recentemente arrivare alle orecchie di Red Ronnie del Roxy Bar , grazie al quale, attraverso il contest in collaborazione con Fiat Music , le Coraline hanno potuto esibirsi sul palco del Piper di Roma proponendo i propri pezzi inediti e passando, a gradimento della giuria (Red Ronnie , Fausto Mesolella , Valerio Scanu e Massimo Lopez ), la selezione. Si esibiranno a breve, per le semifinali, presso il Roxy Bar di Bologna, noto punto di riferimento per grandi artisti. Hanno iniziato a studiare musica presso Officine Musicali del Borgo circa 7 anni fa, ognuna con il proprio primo corso, poi curiosità e passione le hanno spinte a non fermarsi alla conoscenza di un solo strumento: Rebecca – canto, pianoforte e basso;  Elettra – batteria/cajon, chitarra, canto;  Salomè – chitarra, canto, violino . Pur essendo sorelle sono molto diverse tra loro e ciò fa si che personalità e gusti musicali di ognuna si mischino al momento della composizione o dell’arrangiamento di un brano. Le influenze musicali partono da Korn e Metallica, come da Queen e Ozzy Osbourne ma anche da artisti come Jeff Buckley, Eddie Vedder o grandi pilastri della musica italiana come Battisti e Modugno…e arrivano, fondendosi, alle creazioni di The Coraline.

0

Giò Sada, un disco volando al contrario

Dopo quasi un’anno dalla sua vittoria a X Factor, Giò Sada esce con Volando al contrario, il suo primo album che contiene 12 tracce inedite, composte interamente da lui sia prima del programma, altre nate nel corso del tour e altre ancora composte e arrangiate dopo la fine del talent. La composizione dei brani è tutta opera di Giò e della sua band, i BariSmootSquad composta da Alberto Bovino, Roberto Calabrese, David Campanella e Sandro di Lella. Lo abbiamo incontrato per farci raccontare il suo percorso dopo il talent.

Giò Sada

Giò Sada

di Carlotta Sorrentino

Perché ha deciso di aspettare così tanti mesi dopo X Factor per far uscire il tuo album?
Abbiamo voluto rendere questo progetto discografico, un lavoro artigianale. Anche se non ero più in televisione dopo il talent le cose da fare erano molte e ci siamo voluti dedicare a questo progetto come fosse un’ulteriore inizio e non un’arrivo.
Non ha paura di non aver “colto la palla al balzo” non pubblicando un’album subito dopo la tua vittoria?
Certo, il rischio c’è sempre. Questo album è parte di una storia, se avessi pubblicato subito il mio disco non sarebbe stato di questo tipo.
Affronta il tema di essere sempre connessi, come sei riuscito a prenderti i tuoi tempi?
Per fare un disco non bastano due mesi, in così poco tempo non ti puoi rendere conto di cosa sta succedendo, è comunque stato un mettersi in gioco per tutti noi, non voglio pormi limiti. Volevo portare il nostro mondo in televisione, la musica ha bisogno di tempo.
In alcuni brani affronta un tema che è molto intimo, quello dell’amicizia, un’autore come approccia a questo argomento?
L’amicizia è molto presente nel brano “Lago” appunto perché questo brano alle spalle ha una storia d’amicizia. E’ stato composto al piano da Matteo Palieri durante la mia permanenza a X Factor, lui ha composto questa melodia e io ci ho aggiunto il testo. In generale a me è sempre piaciuto condividere, anche nel brano “Isola” dico che non c’è alcun bisogno di essere prima degli altri, nella lentezza c’è il bello.
Che consiglio da a chi vuole scrivere un’inedito?
Ora si punta molto a cantare in inglese per piacere ad un pubblicopiù vasto, ma si vede che non ci appartiene a pieno quel mondo, io consiglio di cantare in italiano. Nasci in un luogo che ti da una determinata identità culturale, l’italiano ha molto da esprimere.
Ora che è uscito l’album parliamo di tour?
Prima farò promozione durante gli instore in tutta Italia poi aprirò due date molto importanti:  a New York aprirò il concerto di Max Gazzè poi a Los Angeles con i Negrita. Quindi a dicembre vado alla conquista dei club.