0

Ylenia Lucisano, è Non Mi Pento il nuovo singolo: guarda il video

È NON MI PENTO il nuovo singolo di YLENIA LUCISANO, in rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme digitali da venerdì 3 maggio. Il brano anticipa PUNTA DA UN CHIODO IN UN CAMPO DI PAPAVERI, il nuovo album di inediti della cantautrice disponibile nei negozi, in digital download e su tutte le piattaforme streaming da venerdì 10 maggio, prodotto da Taketo Gohara e distribuito da Universal Music Italia.

Ylenia Lucisano (foto di Daniele Barraco)

Ylenia Lucisano (foto di Daniele Barraco)

Girato da Alessandro Murdaca, giovanissimo regista amato dalla nuova scena musicale italiana che ha collaborato, tra gli altri, con Ghali, Sfera Ebbasta e Tedua, il video di NON MI PENTO è visibile sul canale VEVO di Ylenia Lucisano: http://www.youtube.com/watch?v=X7q-cW8QKPc«È un video che mi rappresenta perché è una dichiarazione di libertà. Le manette che indosso in questo caso non sono un simbolo di giustizia dall’autorità che ci viene imposta – afferma Ylenia Lucisano in merito alla trama del video – Giocando ogni arma a mia disposizione, anche se poi me ne pentirò, mi libero da ogni sottomissione. Ringrazio Alessandro Murdaca per aver colto con naturalezza e originalità questo lato ribelle della mia personalità». Ylenia Lucisano presenterà il brano dal vivo al Concerto del Primo Maggio 2019, che si svolgerà come ogni anno in Piazza San Giovanni in Laterano a Roma e andrà in onda in diretta televisiva su Rai 3 e in contemporanea radiofonica su Rai Radio 2, in qualità di artista selezionata da Doc Live per avviare un percorso di collaborazione. Doc Live, infatti, mette a disposizione dell’artista un anno di consulenza amministrativa, manageriale, promozionale e di sviluppo dell’attività discografica professionale. Ylenia Lucisano sarà accompagnata sul palco da Pasquale “Paz” Defina e Renato Caruso alla chitarra, Marco Ferrara al basso, Roberto Romano ai fiati e Andrè Michel Arraiz Rivas alla batteria.

PUNTA DA UN CHIODO IN UN CAMPO DI PAPAVERI è composto da 11 brani scritti da Ylenia Lucisano, con la collaborazione tra musica e testo di Pasquale “Paz” Defina, Vincenzo “Cinaski” Costantino, Renato Caruso e altri musicisti. Questa la tracklist: “A casa di nessuno”, “Canzoni e pane”, “Il destino delle cose inutili”, “Meraviglia”, “Mentre fuori sta piovendo”, “La sintesi”, “Lenzuola bianche”, “Non mi pento”, “Dormire mai”, ”Finta nostalgia”, “Ti sembra normale?”. PUNTA DA UN CHIODO IN UN CAMPO DI PAPAVERI prodotto, arrangiato e mixato da Taketo Gohara, è stato registrato presso lo studio “Noise Factory” di Milano da Niccolò Fornabaio ed è stato masterizzato da Giovanni Versari presso “La Maestà Studio”. La cover e l’artwork del disco è a cura di Corrado Grilli con i disegni della celebre illustratrice e fumettista Loputyn e le fotografie di Daniele Barraco.

 

Con le irregolari trame delle sue strofe, YLENIA LUCISANO ricama storie della sua vita a tratti surreali e spesso complicate, evocando suggestioni e immagini degne della più psichedelica Alice nel paese delle meraviglie.

0

Peligro, il rapper “assoluto” di Milano

Il rapper milanese Peligro si esibirà al Legend 54 di Milano nell’ambito dell’Emergenza Festival, il più grande festival del mondo dedicato alla musica emergente (viale Enrico Fermi, 98 – ore 22.30 – per info biglietti info@peligro-music.it).
peligro
Sul palco l’artista presenterà, tra gli altri, i brani del suo ultimo EP Assoluto (distribuito da Artist First) e sarà accompagnato alla consolle da Dj Dany Rio, alle voci da Kodiak e al sax da Marcello Turcato. Ospite speciale della serata la giovane cantautrice calabrese Ylenia Lucisano, con cui Peligro duetterà sulle note di Dove Arrivi (Ti Odio E Ti Amo): “Sono molto contento di poter suonare sul palco del Legend 54. È un locale che, negli anni, ha ospitato tantissimi rapper ed è un onore per me portare questo genere musicale su quel palco – racconta Peligro in merito al concerto -  Inoltre, l’Emergenza Festival è un’iniziativa molto interessante e sarà una bella sfida vedere come reagirà il pubblico quando si troverà ad ascoltare un genere che non è necessariamente quello a cui è abituato. Mi fido ciecamente delle persone che mi accompagneranno e mi daranno man forte durante la serata e mi impegnerò al massimo per dare al pubblico uno spettacolo di cui possa ricordarsi con piacere. Non c’è limite allo show!”. Assoluto, disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming, è composto da cinque tracce che, pur mantenendo una complessiva integrità nel sound, toccano mondi diversi e rendono l’EP molto vario nell’esplorazione musicale. La release, prodotta da Hernan Brando, alterna sonorità elettroniche a inserti acustici, passando dal soul del singolo Frammenti alle contaminazioni EDM della title-track. I temi trattati spaziano da riflessioni sulla musica, sulla scrittura e sul processo creativo, a riferimenti storici e letterari. Questa la tracklist del disco:“Assoluto”; “Arte Per L’Arte”; “Frammenti”; “Jesse Owens/Farenheit”; “Frammenti” (Radio Edit).

0

Ylenia Lucisano, un riverbero lungo tutto il 2017

Il sogno si chiama Sanremo, ma anche se dovesse non materializzarsi, per la giovane artista Ylenia Lucisano si preannuncia un 2017 a tutta velocità.

Ylenia Lucisano

Ylenia Lucisano

Ylenia a breve sappiamo se arriverà all’Ariston.
Mancano pochi giorni. Siamo in otto per due posti.
Il suo valore aggiunto?
Sono l’unica arrivata allo sprint finale che non proviene da un talent.
Perché ha scelto Riverbero?
Il disco che sto preparando per il 2017 ha uno stile più elettronico rispetto al passato. Riverbero è il meno spinto e ha una bella melodia. E bisogna anche pensare al dopo.
Cioè?
Sanremo è una settimana ma la musica continua. Bisogna pensare a un brano che le radio possano passare, che abbia appeal.
Il tema di Riverbero?
Parlo delle occasioni che si trovano in una coppia. Nel lavoro e nella vita possono tornare ma in una coppia non si dovrebbe tornare indietro
Soddisfatta del suo percorso?
Sì. Forse qualche occasione mi è sfuggita per timidezza e inesperienza.
Cosa si attende da Sanremo?
E’ una bella occasione per farsi notare. E’ la sola finestra se si escludono i talent.
Come nasce la svolta elettronica?
Ho nuovi arrangiatori. All’inizio mi sono opposta, poi mi hanno invitata ad ascoltare le loro idee e ho fatto pace con questa nuova strada.
La sua vena cantautorale?
E’ viva. Non rinuncio al mio dialetto calabrese. Cercherò di renderlo in chiave più moderna. Nei live sono più libera di esprimermi.
Cosa raccontano le sue canzoni?
Il mondo visto da me. Racconto storie che ho vissuto. Da piccola ero una adorabile bugiarda: inventavo storie per far felici i compagni di classe.
E ora?
Non posso più permettermelo nella realtà. Ma nelle canzoni…sì! Lì c’è il mondo che immagino.
Il disco?
Dipende da Sanremo. Può uscire a febbraio come nel corso del 2017. Presto lo scoprirò anche io!