1

RHCP, Prodigy e Cure: ecco l'Heineken Jammin' Festival 2012

Il logo dell'Heineken Jammin' Festival

Red Hot Chili Peppers, Prodigy e Cure: questi gli headliner dell’Heineken Jammin’ Festival 2012 che trasloca a Milano. Per l’esattezza a Rho nel nuovo polo fieristico di Milano. Dopo Imola e Venezia si approda nel capoluogo lombardo. Perché? “Non è un andare via ma un migrare. Il popolo del rock migra e l’HJF migra con lui. E poi Milano è il cuore dell’Europa e nel 2015 ci sarà l’Expo”.

E così si cambia casa con tanto entusiasmo. Perché il rock è feste, musica, improvvisazione, stare insieme. Le date da segnare in agenda sono quelle del 5, 6 e 7 luglio.

Ad aprire il festival saranno i Red Hot Chili Peppers: sono, in versione live, uno dei massimi gruppi a livello mondiale. Prima di loro sul palco Noel Gallagher’s High Flying Birds, Pitbull e Enter Shikari. Venerdì 6 la notte si veste di electro-dance: Seether, Lost Prophets, Evanescence, Chase and Status tirano la volata a The Prodigy. Si chiude sabato 7 con The Cure preceduti dai New Order e Crystal Castles. Quest’ultima serata è ancora in via di definizione. Roberto De Luca, che con la sua Live Nation cura il cast, sta chiudendo gli ultimi contratti: “In ogni serata ci sarà ancora qualche innesto. Quella dei Cure deve ancora assumere la giusta fisionomia. E’ un anno che lavoro all’Heineken 2012 ma certe trattative si chiudono sul filo di lana”.

Il costo del biglietto è di 55 euro al giorno. Diventano 65 con la formula “pit fronte palco”. L’abbonamento all’intero HJF costa150 euro. Bisogna aggiungere i diritti i  prevendita. Dividendo per il numero dei gruppi sul palco ogni concerto viene a costare, centesimo più centesimo meno, 6 euro.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a Sky TG24

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *