0

Tre super fantasmi musicano…il Fantasma dell'Opera

Massimo Zamboni

Dopo 15 anni Francesco Magnelli, Gianni Maroccolo e Massimo Zamboni (ex CSI) torneranno a suonare insieme. Un vero e proprio evento che accadrà il 17 novembre grazie a “Le Parole, I Giorni”, la rassegna curata da Dario Ceccherini all’interno della VII edizione del Fenice Nine Arts International Festival.
Ha già il sapore di un appuntamento con la storia quello che vedrà i tre ex CSI rimettersi insieme al Teatro dei Varii di Colle di Val d’Elsa: gli artisti saranno impegnati nell’esecuzione live di musiche inedite e basi di Kodemondo in sincrono con la proiezione de “Il fantasma dell’opera” di Rupert Julian capolavoro del cinema muto del 1925, con Lon Chaney star del cinema dei primi del Novecento.
“Il fantasma dell’opera” fu musicato da Francesco Magnelli nel 1994, prima dell’uscita di “Kodemondo“, primo cd targato Csi. Magnelli per questa operazione utilizzò le basi del disco e compose musica inedita che poi venne eseguita dal vivo durante la proiezione del film. Furono poche le rappresentazioni fatte, anche perché – proprio in quell’anno – l’esperienza artistica dei CSI partì a gonfie vele. La visione de “Il fantasma dell’opera” con l’esecuzione delle musiche live fu quindi un’esperienza di cui poté godere un pubblico ristretto.

Francesco Magnelli

Ecco perché Francesco, Massimo e Gianni hanno ritenuto quella del Fenice Festival un’ottima occasione per ritornare a calcare il palco insieme e un contesto ideale per riproporre l’opera. I tre artisti stanno lavorando con grande entusiasmo per soddisfare sé stessi e il numeroso pubblico che dal 1997 non ha più potuto vederli suonare su uno stesso palco.

notespillate

notespillate

Giornalista musicale, lavoro a Sky TG24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *